ABC caldaia a condensazione

commenta  |   stampa  |  pdf

caldaia a condensazioneAnche se la vecchia caldaia funziona ancora e sembra in perfetta forma va considerata l’opportunità di procedere alla sua sostituzione con una nuova caldaia a condensazione, che consuma in media il 20/25 per cento in meno di una caldaia vecchia tradizionale e la spesa per l’acquisto e l’installazione può beneficiare della detrazione fiscale del 65% dell’IRPEF, in dieci anni.

Quindi, anche se il  costo è del 30-40% maggiore dei modelli tradizionali, la spesa viene ammortizzata nel giro di pochissimo tempo e si riducono le emissioni nocive anche fino al 70 per cento. Le caldaie a condensazione rendono di più di quelle tradizionali perché il vapore d’acqua con il suo contenuto di calore non viene disperso nel camino, ma una parte del vapore caldissimo viene condensato e riutilizzato nel processo di riscaldamento. Inoltre, essendo a tenuta stagna, possono essere inserite in qualsiasi ambiente domestico.

Quando si installa una caldaia a condensazione in una unità abitativa unifamiliare è opportuno verificare se la termoregolazione dell’impianto di distribuzione è corretta ed eventualmente installare su ogni termosifone le valvole termostatiche, che permettono di regolare la temperatura di ogni locale e permettono di ottenere ulteriori risparmi di energia, poiché mantengono la temperatura del locale al livello desiderato, senza far surriscaldare i termosifoni.

Come orientarsi nella scelta della caldaia a condensazione? E’ opportuno rivolgersi ad un termotecnico indipendente per farsi fare la diagnosi della casa, che, tenuto conto di diversi fattori (ampiezza dell’appartamento, isolamento della casa, zona geografica, ecc) consiglierà il modello e  le caratteristiche della caldaia da acquistare.

Ricordiamo che per avere assistenza e consigli su riscaldamento, bollette e altro è possibile contattare i nostri esperti attraverso lo sportello sul nostro sito.

Per maggiori informazioni leggi: Come risparmiare sul riscaldamento 

Autore: Pieraldo Isolani
Data: 3 novembre 2015

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori