Condannata Illumia Spa

47 commenti  |   stampa  |  pdf

“Le informazioni sono state trasmesse in maniera ambigua e risultano volutamente generiche e incomplete al fine di non rendere evidente la reale portata dell’offerta, non chiarendone gli effettivi meccanismi e la concreta convenienza”. E’ questa la motivazione con cui l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha condannato la società Illumia Spa ad una multa di 200 mila euro, a seguito di una denuncia della nostra Unione Nazionale Consumatori.

Probabilmente in molti ricordano la campagna pubblicitaria (con testimonial Cesare Prandelli, l’allenatore della Nazionale Italiana di calcio), diffusa la scorsa estate proprio in occasione dei Mondiali, tramite spot televisivi, quotidiani nazionali e Internet, nella quale si pubblicizzava un’offerta di Illumia, attraverso il messaggio ‘Il futuro dell’Italia si gioca oggi’;  come rilevato dall’Autorità, gli spot omettevano rilevanti informazioni sulle caratteristiche e la natura del servizio e si riportavano informazioni poco chiare circa la convenienza dell’offerta. Nella promozione, infatti, non si esplicitava che si trattava di una offerta nell’ambito del mercato libero in cui le condizioni economiche e contrattuali di fornitura sono concordate tra le parti e non fissate dall’Autorità per l’energia: aspetto che invece andrebbe sottolineato. Inoltre non si chiariva che il risparmio di circa 100 euro all’anno pubblicizzato nella campagna, non era legato alla tipologia del contratto o alle condizioni di fornitura proposte, ma bensì all’utilizzo di strumenti di efficienza energetica quali i LED”.

“Accogliamo con soddisfazione la decisione dell’Autorità Antitrust -commenta l’avvocato Emanuela Dona che ha seguito il caso- e ci auguriamo che tutte le aziende dell’energia si impegnino  a maggiore trasparenza nelle comunicazioni; ricordiamo, inoltre, che per avere informazioni sul mercato dell’energia e assistenza per problemi con la bolletta è possibile contattare i nostri esperti attraverso lo sportello Segnalazioni sul nostro sito internet www.consumatori.it“.

Autore: Simona Volpe
Data: 13 maggio 2015

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

STEFANIA

Oggi senza avermi inviato una A.R ne altra comunicazione mi hanno staccato il gas che ( l ho scoperto oggi) era ancora a nome dell ex affittuario.Quando ho chiesto informazioni ad Illumina per fare voltura mi era stato detto che era tutto a posto e che da giugno sarei passata con loro.Quindi tranquillamente io attendevo un contratto cartaceo DA ME RICHIESTO, e la prima fattura CARTACEA ANCH ESSA per agosto.
Non ho mai ricevuto alcunche’ da ILLUMIA .Son 4 ore che chiamo il Servizio Clienti chiedendo il riallaccio immediato .Senz altro mercoledi’ paghero’ questa fattura di BEN 208,08 EURO non sapendo il perche’ debbo pagarle!!!!!!

La Redazione UNC
La Redazione UNC

Buongiorno Stefania, ci scriva attraverso l’indirizzo energia@consumatori.it, i nostri esperti proveranno ad aiutarla.
Grazie

Antonio

Gentma Stefania,Il Vostro contratto , sicuramente era stato stipulato, ma senza nessuna effettiva voltura.Molte aziende, rispondono da call center che non sanno o piuttosto,non hanno i mezzi necessari per accedere all effettivo aggiornamento della voltura alla distribuzione(l azienda che trasporta il gas e si verificano le cosidette incongruenze)
Consiglio sempre di fare forniture almeno con le prime 4 aziende d Italia per luce e gas.
Enel Eni Edison Axpo, almeno hanno i sistemi per fare reali volture, come da legge in 5 giorni lavorativi.
Inoltre la voltura , ad oggi non e’ piu possibile farla allegandola al nuovo contratto, ma dall Azienda fornitrice, una volta avvenuto il tutto si puo cambiare gestore.Titolo IV.
saluti

Emidio

Sono passato a Illumia 2 anni fà con 3 contratti. all’atto della stipula del contratto mi hanno “omaggiato” dei kit a luci led del valore di pochi euro ma, tramite questo omaggio legato ad Illumia per 36 mesi. In caso di recesso anticipato dovrei pagare, a titolo di penale,300 euro ogni Kit luce. Problema: su ogni bolletta Illumia ci sono circa euro 8.50+iva di spese mensili per un fantomatico servizio di ottimizzazione che nessuno ha richiesto. Senza contare che i miei contratti, essendo per attività commerciale, hanno tariffa monoraria. Ho chiesto spiegazioni ma, forti della clausola sul recesso anticipato, rispondono che quel servizio è obbligatorio e se me ne vado dovrò pagare per i 3 kit led 900 euro +iva.
se questa non è una truffa come dovrebbe essere chiamata?

La Redazione UNC
La Redazione UNC

buongiorno, purtroppo abbiamo ricevuto numerose segnalazioni come la sua. Come UNC abbiamo denunciato Illumia per pubblicità ingannevole all’Antitrust che ha condannato la società. Nonostante questo, se nel contratto che ha firmato sono riportate le clausole legate alla chiusura anticipata e al servizio di ottimizzazione dei consumi, essendo un contratto nel mercato libero, la società può applicarle i costi stabiliti. E’ necessario che verifichi nel dettaglio quanto scritto nei contratti. Se ha bisogno della nostra assistenza personalizzata ci contatti mandando un’email a energia@consumatori.it.

Emidio

Buongiorno,
nel contratto è prevista la penale in caso di recesso anticipato: pagamento del kit luce euro 300 cad. e su questo non ci sarebbe niente di strano. Sul contratto, il solito contratto con caratteri lillipuziani e decine di pagine incomprensibili, c’era anche una sezione “addebiti servizi diversi” dove in pratica questi signori, forti di questa postilla, mensilmente possono addebitare costi sotto diciture diverse, tant’è che fino a poco tempo fà si chiamava “servizio di ottimizzazione” poi cambiato in “servizio per il risparmio energetico”. Pago su ogni fattura euro 8.49 +iva che se lo moltiplichiamo per tutti gli utenti Illumia ecco quà che esce fuori la “furbata” di chi, come tutti gli altri gestori, dà un servizio soggetto alle regole della concorrenza per poi ritagliarsi su misura degli introiti mettendo nei contratti postille a dir poco truffaldine.

Barbara

Penso di essere stata truffata..si sono presentati come enel e mi hanno fatto un contratto con illumia dicendomi che era enel posso recedere?

La Redazione UNC
La Redazione UNC

Buonasera Barbara, mandi un’email a energia@consumatori.it, i nostri esperti le daranno tutte le indicazioni necessarie. Grazie

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori