Il “giorno nero per i consumatori”

commenta  |   stampa  |  pdf

Mentre l’Ocse rivede drasticamente le stime sul Pil dell’Italia che nel 2014 calerà dello 0,4%, e il paese entra ufficialmente in deflazione con i redditi tornati ai livelli di 30 anni fa, l’Unione Nazionale Consumatori con le altre associazioni (Codacons, Movimento difesa del cittadino, Codici e con le microimprese di COMITAS), indicono per il prossimo 1 ottobre una giornata nazionale di protesta contro lo stato disastroso dell’economia italiana, l’aumento della pressione fiscale e la riduzione del potere d’acquisto delle famiglie, e per chiedere a gran voce la ripresa dei consumi e del commercio, più tagli alla spesa, eliminazione degli sprechi e rilancio e tutele dei prodotti agricoli italiani.

L’1 ottobre sarà il “giorno nero dei consumatori” –spiegano le associazioni- una manifestazione nazionale per richiamare l’attenzione delle istituzioni sullo stato disastroso in cui versano le famiglie italiane, sempre più impoverite a causa delle tasse eccessive e della riduzione della capacità d’acquisto, e sul drastico calo dei consumi registrato nel paese, che si accentuerà in autunno e in inverno con danni enormi per imprese e negozianti.

Le associazioni dei consumatori invitano Confcommercio, Confesercenti e tutte le organizzazioni dei commercianti ad aderire alla giornata di protesta, perché la crisi che sta investendo il paese non riguarda solo i consumatori ma anche gli esercenti, danneggiati dagli inevitabili tagli di spesa operati dalle famiglie.

Autore: Unione Nazionale Consumatori
Data: 16 settembre 2014

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori