Automedicazione a portata di click

commenta  |   stampa  |  pdf

I farmaci di automedicazione sono molto utili per la terapia di alcuni disturbi lievi, ma bisogna tener presente che si tratta pur sempre di medicinali e non di prodotti come gli altri, soprattutto quando le informazioni corrono sul web. Se n’è parlato alla conferenza “L’influenza corre sul web” che si è svolta a Roma l’8 Febbraio. All’incontro è stata festeggiata, inoltre, l’app Automedicazione, realizzata in collaborazione con Anifa (Associazione nazionale dell’industria farmaceutica dell’automedicazione).

Abbiamo scelto questo titolo per invitare a discutere intorno al tema delle app ed in particolare di quelle rivolte alla salute, giocando sul doppio significato del termine “influenza”: non solo un tipico malessere di stagione, ma anche l’opportunità che la Rete ci offre di educare i cittadini e di influenzarne i comportamenti perché siano ogni giorno più consapevoli.

Tra i relatori che hanno partecipato all’incontro, oltre l’avvocato Dona e il Presidente di Anifa Stefano Brovelli, il professor Achille Patrizio Caputi, Direttore del Dipartimento Clinico-Sperimentale di Medicina e Farmacologia dell’Università degli Studi di Messina, che ha verificato i contenuti scientifici dell’app Automedicazione. “Ho collaborato a questo progetto -afferma il professor Caputi- perché ritengo di primaria importanza che le fonti utilizzate dai cittadini per informarsi sulla salute siano attendibili. I farmaci di automedicazione -chiarisce il professore- sono indicati per il trattamento di lievi disturbi molto comuni; li riconosciamo per il bollino rosso sulla confezione con scritto ‘Farmaci senza obbligo di ricetta’: sono infatti i soli farmaci che si possono usare autonomamente e acquistare senza di bisogno di prescrizione medica, ma non per questo il consumatore deve trascurare alcune attenzioni”.

“E’ sempre necessario, infatti, fare appello al senso di responsabilità da parte dei pazienti -puntualizza l’esperto- perché anche sintomi apparentemente banali possono segnalare qualcosa di più serio. E’ bene dunque seguire alcune semplici regole per il consumo consapevole dei medicinali di automedicazione: la lettura del foglietto illustrativo è la prima cosa da fare prima di assumere un farmaco ed è indispensabile che avvenga anche se si assume un farmaco già assunto, perché il foglietto illustrativo evolve nel tempo e viene modificato a fronte di modificate conoscenze. Inoltre -prosegue il professor Caputi- si raccomanda di controllare attentamente le scatole di medicine, facendo attenzione alla scadenza, l’integrità della confezione; non protrarre il trattamento oltre il periodo stabilito e consultare il medico in caso i sintomi persistano o  si presentino delle controindicazioni”.

“Il più delle volte -conclude il professor Caputi- la maggior parte dei problemi non si hanno per i farmaci in sé e per sé ma per l’associazione con altre medicine. Per questo motivo è importante il costante aggiornamento di medici e farmacisti e l’attendibilità delle fonti di informazione: per quanto riguarda i consumatori, invece, sono certo che troveranno molto utile l’app dell’Unione Nazionale Consumatori, anche perché vi è chiaramente spiegato cosa è l’automedicazione e come usare questi farmaci in sicurezza”.

Autore: Simona Volpe
Data: 6 febbraio 2012

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori