Scatola nera: record mondiale in Italia

commenta  |   stampa  |  pdf

L’Italia detiene il record per le polizze Rca più care d’Europa, ma non è il solo primato per il nostro Paese, un dossier dell’Ania rivela che in Italia più di 3 milioni di consumatori hanno scelto di installare la scatola nera per risparmiare. Nonostante i premi assicurativi si attestino su cifre abbastanza elevate, le soluzioni utili al risparmio non mancano ed informarsi non può che aiutarci nell’effettuare una scelta consapevole e vantaggiosa per le nostre tasche. Proprio per questo risulterà conveniente mettere le assicurazioni auto a confronto così da individuare in pochi minuti una valida opzione.

Il dossier “Scatola nera, Italia leader nel mondo” dell’Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici contiene un dato incoraggiante. I consumatori italiani hanno imparato ad usufruire degli strumenti utili a risparmiare sull’assicurazione auto come ad esempio la scatola nera. Si tratta di un dispositivo satellitare da installare all’interno della vettura così da monitorare la nostra guida ed inviare un report dettagliato alla nostra compagnia. La scatola nera è in grado di registrare parametri come la velocità, il tempo di frenata, il momento di sterzata e così via.

Le garanzie fornite alla compagnia assicurativa ci consentiranno di accedere a condizioni vantaggiose privilegiate e risparmiare fino a 100 euro sull’importo annuo della polizza Rca. Secondo l’Ania la scatola nera è sempre più popolare tra gli automobilisti italiani, si stima che entro la fine del 2014 saranno circa 3 milioni le scatole nere collocate nelle vetture degli italiani.

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una progressione abbastanza considerevole: a fine 2012 risultavano 1,2 milioni di scatole nere mentre, a fine 2013, il loro numero era già salito a 2 milioni. E’ stato possibile raggiungere tali risultati anche grazie alle dinamiche di mercato ed alla crescente concorrenza tra le compagnie assicuratrici.

Sempre più gli automobilisti sono attratti dalle condizioni contrattuali vantaggiose che le polizze con scatola nera comportano. Secondo i dati Ania, fra i neopatentati (di età compresa tra i 18 ed i 25 anni) inquadrati nelle migliori classi di bonus-malus (tra la prima e la quarta) è stata rilevata una significativa riduzione del rischio assicurativo per quanti nel 2013, avevano sottoscritto un contratto con scatola nera.

Nella maggior parte delle province italiane è emerso, un rilevante calo del premio Rca puro, ovvero del premio necessario a coprire il costo medio degli incidenti stradali. Occorre considerare, inoltre, che l’utilizzo dei contratti assicurativi con scatola nera rappresenta uno strumento utile a combattere le frodi sulle assicurazioni auto.

Autore: Unione Nazionale Consumatori
Data: 2 dicembre 2014

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori