Spiaggia e mare sporchi? Diritto al risarcimento!

commenta  |   stampa  |  pdf

Sono partita per una vacanza in Messico con un pacchetto tutto compreso, ma al mio arrivo ho avuto un’amara sorpresa in quanto la spiaggia e il mare erano sporchi, completamente diversi rispetto alle foto. Ho diritto ad un risarcimento?

Se la spiaggia o il mare scelti come destinazione turistica di un viaggio organizzato non sono puliti come pubblicizzato, il tour operator deve risarcire il consumatore-viaggiatore grazie ad una sentenza della Corte di Cassazione  del 2010 .  Una coppia di Pordenone, infatti, si è rivolta ai giudici perché aveva acquistato un pacchetto turistico per una settimana di vacanza a Creta. Una volta giunti sul posto, i due turisti hanno trovato uno scenario completamente diverso da quello atteso: spiaggia sporca e  mare inquinato da idrocarburi.

La Cassazione ha rigettato il ricorso del tour operator, sottolineando che “il contratto avente ad oggetto un pacchetto turistico tutto compreso, sottoscritto dall’utente sulla base di una articolata proposta contrattuale, spesso basata su un depliant illustrativo, l’organizzatore o il venditore assumono specifici obblighi, soprattutto di tipo qualitativo, riguardo a modalità di viaggio, sistemazione alberghiera, livello dei servizi, che vanno esattamente adempiuti”. Quindi, conclude la sentenza, “ove, come nel caso in esame, la prestazione non sia esattamente realizzata, sulla base di un criterio medio di diligenza, si configura responsabilità contrattuale, tranne nel caso in cui, organizzatore o venditore non forniscano adeguata prova di un inadempimento ad essi non imputabile”.

Autore: Unione Nazionale Consumatori
Data: 8 luglio 2015

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori