La visita medica per l’attività sportiva agonistica

commenta  |   stampa  |  pdf

visita medica sportivaPer i consumatori di sport è molto importante il tema della visita medica: abbiamo già parlato del certificato per l’attività sportiva non agonistica, parliamo ora dell’attività agonistica.

La legislazione italiana impone a chiunque si appresti ad iniziare o che già  pratichi un’attività sportiva “agonistica” di sottoporsi, con periodicità annuale o biennale (a secondo dello sport), ad una visita d’idoneità effettuata da un medico specialista. Stabiliamo intanto che per “attività agonistica” si intende quella attività praticata continuativamente, sistematicamente ed esclusivamente in forme organizzate dalle Federazioni sportive nazionali, dagli enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI e dal Ministero dell’Istruzione, per quanto riguarda i Giochi della Gioventù a livello nazionale (tale attività ha lo scopo di conseguire prestazioni sportive di elevato livello).

La visita medica preventiva d’idoneità agonistica è obbligatoria per legge ed è a titolo gratuito :

  • per gli atleti dall’età minima agonistica per lo sport praticato fino al compimento del 18° anno di età appartenenti a Società Sportive affiliate ad una Federazione del CONI;
  • per gli sportivi disabili di qualsiasi età le cui attività sportive agonistiche sono distinte ad impegno lieve-moderato e ad impegno elevato. Gli esami sono simili a quelli previsti per gli sport agonistici, ma adattati alla disabilità (per esempio il test da sforzo si esegue con l’ergometro a manovella).

Le Federazioni Sportive Nazionali del CONI o gli Enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI stabiliscono le modalità e l’età d’inizio per effettuare la visita di idoneità sportiva agonistica specifica.

L’età di ingresso nell’attività agonistica, varia da sport a sport. E’ di 7 anni per tennis tavolo,  pattinaggio artistico, moto minicross; 8 anni per nuoto, ginnastica, bocce, Karting, pattinaggio su ghiaccio; 9 anni per sci, vela, tiro con l’arco, canottaggio; 10 anni per tennis, taekwondo, hockey su prato; 12 anni per calcio, pallacanestro, pallavolo, atletica leggera, rugby, arti marziali, judo; 14 anni per tiro a volo, moto enduro, cross, trial, velocità, pugilato.

Salvo precise norme delle Federazioni Sportive di appartenenza, la visita medico-sportiva, per il rilascio dell’idoneità alla pratica sportiva agonistica, deve essere richiesta dal Presidente della Società di appartenenza dell’atleta,

La visita medico-sportiva viene effettuata seguendo precise norme di legge e la valutazione globale degli accertamenti nonchè l’atto certificatorio devono essere effettuati nelle sedi autorizzate esclusivamente e personalmente dallo specialista in medicina dello sport (operante all’interno di strutture mediche autorizzate (ambulatori, centri, istituti, servizi pubblici o privati in possesso di precisi requisiti di organizzazione, strutture ed attrezzatura in rapporto alla tipologia delle visite che s’intende effettuare.

Il costo del certificato medico sportivo per l’attività agonistica nei casi in cui è a pagamento da medici privati, è molto diverso da Regione a Regione : si va dai 50 euro della Lombardia ai 6,25 della Calabria per i Medici di Medicina generale (per una media nazionale di circa 31 euro), e dai 40 sempre della Lombardia al nulla di Calabria, Sardegna e Puglia per una media nazionale di 22 euro circa.

Sia chiara una cosa che vale per tutti:  i certificati di buona salute per l’attività sportiva sono esenti da Iva e la ricevuta è obbligatoria.

Per maggiori informazioni o per la consulenza dei nostri esperti contattaci attraverso lo sportello generico sul nostro sito.

Autore: Eduardo Lubrano
Data: 18 maggio 2016

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori