La prenotazione e il contratto dell’autonoleggio

5 commenti  |   stampa  |  pdf

autonoleggioL”offerta nel settore dell’autonoleggio è molto ampia, con una forte concorrenza che permette di risparmiare, ma che nasconde alcune trappole.E’ possibile scegliere tra piccole organizzazioni locali di autonoleggio oppure le grandi catene con prenotazione centralizzata, ideali se l’auto serve come proseguimento del viaggio in aereo o in treno.

Ecco, dunque, a cosa prestare attenzione prima di noleggiare un’auto:

In generale: la vettura è coperta da assicurazione RCA e Kasko, ma voi siete responsabili per eventuali danni che eccedono la franchigia della polizza Kasko; vi sarà richiesto se accettate un supplemento alla tariffa giornaliera per cancellare la franchigia, che vi raccomandiamo di accettare, a scanso di difficili discussioni al rientro.

Vi sarà anche proposta una tariffa giornaliera per l’assicurazione del conducente, in caso di danni fisici nel corso del noleggio: valutate bene le coperture che già avete e il costo che vi viene proposto perché di solito è abbastanza vantaggioso.

Per quanto riguarda la riconsegna, se è un punto diverso da quello di noleggio vi potrà essere richiesto uno specifico supplemento; inoltre potrebbero essere previste tariffe accessorie per seggiolino bimbo, catene da neve, navigatore (fate attenzione: il seggiolino bimbo deve essere specificato nella prenotazione).

Infine se riconsegnate la vettura senza il pieno, è previsto un costo aggiuntivo a quello del carburante, salvo diversi accordi con il noleggiatore.

Alla prenotazione: siate molto precisi su luogo e data di ritiro e di riconsegna; chiedete cosa fare in caso di cambio di programma, a chi comunicarlo e a quale costo.

Siate anche molto precisi sul tipo di veicolo che vi serve; le grandi catene offrono una scelta molto ampia, ma non tutti i punti noleggio hanno disponibile l’intera gamma, quindi, se vi serve ad esempio una multi spazio, è bene che vi accertiate in tempo se è disponibile nel punto di noleggio di riferimento. Verificate i criteri di ammissibilità del cliente e dei guidatori alternativi.

Vi sarà richiesto il numero di una carta di credito, al quale addebitare eventuali penali, nel caso che non ritiriate il veicolo secondo prenotazione; è prassi comune che vi sia richiesto un anticipo a valere sul costo finale del noleggio. Per tariffe “flat” vi può essere chiesto di versare l’intero importo, salvo conguaglio al rientro a cura del punto di noleggio.

Abbiate cura di chiedere e conservare con cura la documentazione della prenotazione (cosa avete prenotato, quanto pagato e a che titolo).

La relazione contrattuale: se state noleggiando come privati consumatori, il contratto di noleggio rientra nella tipologia di contratto di servizi ed è tutelato dal Codice del Consumo.

Il pagamento in contanti è normalmente escluso, salvo il deposito di un corposo anticipo, che per legge non può superare i 1.000 euro; il mezzo di pagamento più utilizzato è la carta di credito, che sarà verificata prima della firma del contratto.

È prassi comune, che vi sia chiesto di autorizzare preventivamente un futuro addebito a garanzia di eventuali danni non coperti dall’assicurazione; la vostra firma non genera un addebito, ma una specie di impegno sul vostro conto: la banca non eroga denaro, ma abbassa la disponibilità sul conto, fino a quando la somma non sarà incassata come parte del costo del noleggio o annullata, quindi attenzione a non trovarvi scoperti da disponibilità della carta durante le agognate vacanze.

Al momento del noleggio, dovrete esibire patente e documento di riconoscimento, vostro e di ogni altro eventuale guidatore del veicolo. Tenete conto che ogni azienda di noleggio può legittimamente stabilire criteri di ammissibilità del cliente, quali età minima, età massima, anzianità di patente, e quindi rifiutare il noleggio se tali criteri non sono rispettati.

Infine, se il tipo di vettura che avete prenotato non è disponibile e vi siete presentati nel rispetto degli accordi di prenotazione, il punto vendita deve offrirvi un mezzo di categoria superiore alle stesse condizioni di quello che avete prenotato. Attenzione però: se lo accettate, non potrete poi rivendicare il maggior costo di carburante.

Leggi anche Noleggio senza rischi (il ritiro – l’utilizzo – la riconsegna) e Noleggio: come evitare sorprese al rientro

Per avere assistenza è possibile contattarci attraverso lo sportello Auto-Moto

Autore: Raffaele Caracciolo
Data: 8 giugno 2016

 

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Giuseppe Biassoni

non mi sembra esaminato nell’articolo il caso di prenotazione tramite una società intermediaria ( tipo rental car ).
In particolare vorrei sapere la ragione per cui se io stipulo un contratto con copertura della franchigia con l’intermediario debba comunque ricevere un blocco sulla mia carta di una sorta di cauzione ( a volte anche di 1800 euro ) da parte del soggetto che mi fornisce l’auto .

La Redazione UNC
La Redazione UNC

Gentile Giuseppe, il deposito richiesto riguarda la copertura del costo presumibile del noleggio ed e più alto se non si sottoscrive la copertura della franchigia. La compagnia si cautela così dal rischio che a servizio eseguito manchi il saldo con le conseguenti pratiche complesse e costose per l’eventuale recupero crediti.
Se ha bisogno di maggiori dettagli, contatti i nostri esperti qui http://www.consumatori.it/sportello-auto-moto/

Francesco

Ricevo sempre con piacere consigli da Voi per non cadere in qualche tranello ma, riguardo al noleggio, una persona prima di firmare il contratto dovrebbe leggerlo per intero? è impossibile, non ti danno neanche la possibilità di farlo secondo me,
per esempio, firmai un contratto per la Fast web senza leggerlo, appena dopo un mese dal contratto inviai un fax specificando che non potevo usare internet contemporaneamente al telefono, ho chiesto telefonicamente ai loro tecnici di intervenire sul posto per per aggiustare la linea, ho chiesto il cambio del modem, mi fu spedito senza l’intervento del tecnico, insomma alla fine dopo solo 5 mesi ho disdetto il contratto per i motivi che ho prescritto con raccomandata R.R.
Conclusione, ho ricevuto ad aprile scorso una lettera di un agenzia di recupero crediti RECUS, la qiuale mi chiedeva un importo di circa 350 E la revoca del contratto anticipatamente, risposi che non pagavo per non aver usufruito del servizio prestabiloto dalla FAST WEB, ieri ho ricevuto un’altra telefonata dalla stessa agenzia e, dovetti ad un certo punto bloccare la telefonala per l’arroganza di una signora che non mi dava la possibilità di spiegare il motivo della revoca.
Cari Signori, a volte non è cosi facile competere con questi servizi. grazie

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori