Come pagare il mutuo se perdi il lavoro

commenta  |   stampa  |  pdf

assicurazione sul mutuoSottoscrivere una polizza rischio impiego rappresenta una soluzione da non sottovalutare quando si decide di accendere un mutuo in banca. Proprio perchè si tratta di un finanziamento che ci si porta appresso per un arco temporale piuttosto lungo (anche per 30 anni), l’assicurazione mutuo rischio impiego ti permette di tutelarti qualora non riuscissi a farti carico delle rate del mutuo a causa di una eventuale precarietà lavorativa.

A differenza della polizza mutuo scoppio incendio, si tratta di un’assicurazione facoltativa che quindi non deve essere sottoscritta obbligatoriamente dall’intestatario del mutuo ma che tuttavia può rivelarsi particolarmente utile per il mutuatario, soprattutto in un momento critico in termini lavorativi come quello che stiamo vivendo al giorno d’oggi.

Se hai intenzione di richiedere un mutuo in banca e sei interessato a sottoscrivere una polizza facoltativa di questo genere, ecco allora alcune informazioni su funzionamento e costi dell’assicurazione mutuo rischio impiego. Qualora fossi interessato al tema delle polizze mutuo, ti consigliamo anche di leggere la guida sull’assicurazione mutuo redatta dagli esperti di SuperMoney. Andiamo ora ad analizzare chi può sottoscrivere una polizza perdita del lavoro, come funziona e qual è il suo range di spesa.

Come funziona l’assicurazione sul mutuo in caso di perdita del lavoro

Come dicevamo, l’assicurazione mutuo rischio impiego è una polizza facoltativa che come tale non deve essere sottoscritta per forza.

Si tratta comunque di un investimento da tenere particolarmente in considerazione poichè è uno strumento in grado di tutelare l’intestatario del mutuo contro i rischi connessi alla perdita del lavoro. Di conseguenza si tratta di un prodotto assicurativo pensato ad hoc per i lavoratori ma può essere sottoscritto solo nel caso in cui si abbia un contratto di lavoro a tempo indeterminato.

Se hai un contratto lavorativo di questo genere e hai intenzione di richiedere un mutuo, una polizza mutuo rischio impiego ti permette di essere tutelato in caso di licenziamento. Qualora dovesse verificarsi una circostanza di questo genere, la compagnia assicurativa provvederebbe infatti al pagamento delle singole rate del mutuo al tuo posto per un periodo variabile.

Nello specifico, l’assicurazione coprirà generalmente il piano di ammortamento del tuo mutuo per un anno, ovvero per il tempo durante il quale si suppone che tu possa trovare un altro lavoro.

Quanto costa una polizza perdita del lavoro?

Qualora stessi prendendo in considerazione l’eventualità di sottoscrivere questa assicurazione mutuo facoltativa, devi sapere che l’assicurazione “rischio impiego” ha un costo variabile a seconda dell’istituto che la eroga e che la spesa di cui dovrai farti carico si dovrebbe aggirare intorno ai 50 euro al mese.

Il mutuatario può inoltre effettuare il versamento della polizza secondo due modalità differenti. Può scegliere di pagare l’importo in un’unica soluzione oppure di dilazionare la quota e applicarla all’importo della rata mensile del mutuo.

Qualora il mutuatario decida di optare per la seconda soluzione, in caso di estinzione anticipata del mutuo il premio assicurativo residuo verrà restituito all’intestatario del finanziamento.

La maggior parte dei soggetti mutuatari decidono di sottoscrivere la polizza rischio impiego direttamente presso l’istituto creditizio dove hanno intenzione di richiedere il finanziamento. Si tratta della soluzione più comoda poichè permette di incanalare tutte le spese in un unico pacchetto completo così da distribuire il costo della polizza sulle rate del mutuo stesso.

In alternativa, è comunque possibile richiedere questa polizza facoltativa presso un’agenzia assicurativa che offre questo prodotto.

In conclusione, a fronte di una spesa aggiuntiva, l’assicurazione mutuo rischio impiego rappresenta uno strumento di tutela facoltativo particolarmente prezioso messo a tua disposizione qualora tu voglia richiedere un finanziamento in banca con una durata piuttosto lunga. Se hai bisogno di assistenza puoi chiederla al nostro Sportello Banche.

Autore: Unione Nazionale Consumatori
Data: 13 ottobre 2016

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori