L’esperto risponde su… garanzie post vendita

commenta  |   stampa  |  pdf

Ho un forno acquistato a novembre 2015, qualche giorno fa ha avuto un problema e mi sono recata al negozio dove l’ho acquistato per avere assistenza: è necessario cambiare un pezzo e mi hanno detto che è gra­tis ma devo pa­ga­re il tec­ni­co… è una richiesta legittima?

Il pagamento dell’intervento del tecnico non è assolutamente dovuto. I termini per far valere i diritti di garanzia sono:
– 2 anni decorrenti dalla consegna del bene (nel caso di vendita di beni usati, le parti, come già evidenziato, possono limitare tale termine a 1 anno);
– 2 mesi di tempo dalla scoperta per denunciare al venditore il difetto (la denuncia non è necessaria se il venditore ha riconosciuto l’esistenza del difetto o l’ha occultato).
Il consumatore ha, quindi, complessivamente 26 mesi dalla consegna (24 mesi + 2 mesi per denunciare) per far valere i suoi diritti in giudizio. E’ opportuno, dunque, conservare tutti i documenti che attestino la data dell’acquisto (scontrino, fattura, ecc.) e la data di consegna del bene,in caso avvenga successivamente al perfezionamento dell’acquisto.

Ricordiamo, infine, che per assistenza è possibile contattare i nostri esperti

Per maggiori informazioni, leggi l’articolo Garanzia post-vendita: il venditore è responsabile 

Scopri tutte le nostre FAQ

Autore: Unione Nazionale Consumatori
Data: 7 settembre 2016

 

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!
Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori