ROAMING: Agcom multa Telecom, Wind e H3g

commenta  |   stampa  |  pdf

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Ora gli utenti devono essere rimborsati per gli illeciti addebiti

Roma, 8 febbraio – 2017 L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha comminato due pesanti sanzioni alle Società Wind e H3g per il mancato adeguamento alle disposizioni contenute nel Regolamento UE n.2120/2015 in materia di Roaming internazionale, addebitando così all’utenza costi superiori a quelli dovuti.  Analogo provvedimento è stato adottato nei confronti di Telecom Italia Tim che si è tuttavia avvalsa della facoltà di oblazione, pagando la sanzione in misura molto ridotta all’atto della contestazione delle violazioni riscontrate.

“Ora i maggiori costi illegittimamente addebitati dai 3 gestori telefonici devono essere interamente rimborsati agli utenti. Si tratta di diversi milioni di euro che chiediamo all’Authority di quantificare quanto prima prevedendo una procedura automatica per risarcire tutti gli addebiti illecitamente incassati dalle compagnie telefoniche” afferma Dino Cimaglia, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori.

“Intanto i consumatori possono contattare i nostri sportelli alla mail telefonia@consumatori.it per avviare le procedure di rimborso” conclude Cimaglia.

L’associazione ricorda che il Regolamento “Roaming” prevedeva, a partire dal 30 aprile 2016,  per un periodo transitorio, che i fornitori di servizi di roaming possono applicare, rispetto ai prezzi nazionali vigenti, un sovrapprezzo predefinito pari a 5 centesimi al minuto per le chiamate in uscita, 1,4 centesimi al minuto per le chiamate in entrata, 2 centesimi per gli sms e 5 centesimi per dati.

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2017 Unione Nazionale Consumatori
© 2017 Unione Nazionale Consumatori