ANTITRUST: 500 mila euro di multa a FlyGo per pubblicità ingannevole

2 commenti  |   stampa  |  pdf

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha condannato FLY-GO VOYAGER Srl ad una sanzione di 500 mila euro per pratiche commerciali scorrette

Roma, 7 ottobre 2016 – “Siamo molto soddisfatti della multa che l’Antitrust ha inflitto al portale www.fly-go.it e ci auguriamo che serva da lezione a tutti quei siti che, grazie ad una comunicazione poco trasparente e costi convenienti solo sulla carta, si prendono gioco dei consumatori”. E’ quanto afferma Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori in merito alla multa di 500mila euro per pratiche commerciali scorrette alla FLY-GO VOYAGER Srl dopo la denuncia dell’Unc.

“La decisione dell’Antitrust -spiega l’Avv.Dona- si riferisce a tre tipologie di pratiche scorrette: la prima multa di  230mila euro riguarda l’utilizzo ingannevole dei loghi dei vettori aerei (Ryanair e Wizzair) tale da indurre il consumatore a credere di essere sul sito della compagnia aerea invece che sul portale dell’agenzia turistica gestita esclusivamente da FlyGO. La seconda multa di 175mila euro  riguarda il ricorso a modalità ingannevoli di presentazione del prezzo dei servizi turistici offerti sui propri siti internet”.

“Infine -aggiunge Dona- l’ultima pratica giudicata scorretta e sanzionata con 95mila euro di multa è l‘omessa predisposizione di un sistema di assistenza clienti facilmente accessibile, alternativo al numero telefonico a pagamento, anche per i clienti che avevano già concluso l’acquisto telematico. La sanzione -conclude Dona- rappresenta dunque un buon risultato perché solo garantendo la trasparenze delle informazioni il consumatore sarà veramente libero si scegliere”.

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Cristiano Novelli

Siamo appena stati truffati (01/11/2016) da questi di FLY-GO che hanno simulato il sito della ryanair e c’hanno messo un bel ricarico sul prezzo finale. Ma questa multa di cui parlate avrebbe dovuto risolvere il problema o era una tangente?
Dovete metterli dietro le sbarre, altro che multa (se continuano vuol dire che guadagnano 100 volte tanto).
Grazie di niente.

pietro colonna

Purtroppo le multe non bastano !
Sono stato appena (20.10.2016) vittima di flyGO. Ero convinto di trovarmi sul sito della compagnia BlueAir invece ero sul sito BlueAir-italia che fa parte del gruppo Fly Go Voyager. Strana similitudine di nomi !! Ho acquistato 5 biglietti pagando spese di commissione per un totale di 75 euro che non avrei pagato se avessi utilizzato il sito ufficiale della compagnia, senza nessun servizio aggiuntivo. Una truffa !!

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori