ANTITRUST: dopo la nostra denuncia Amazon Prime cambia spot

1 commento  |   stampa  |  pdf

Amazon Prime, a seguito della segnalazione all’Autorità Antitrust dell’Unione Nazionale Consumatori, modifica i messaggi pubblicitari attualmente in onda.

Roma, 29 marzo 2016 – “Siamo soddisfatti del risultato, l’Autorità Antitrust  ha recepito la nostra denuncia del 20/11/2015 (http://www.consumatori.it/comunicati-stampa/antitrust-denunciata-amazon-prime-per-la-prova-gratuita) e concluso il procedimento sulla scorrettezza dei messaggi pubblicitari del servizio Amazon Prime”. E’ quanto dichiara Emanuela Dona, legale dell’Unione Nazionale Consumatori che ha seguito il caso.

“Nello spot, infatti, Amazon promuoveva a costo zero il servizio di consegna veloce ‘Amazon Prime’ -spiega Emanuela Dona- riportando solo nelle note, e a caratteri illeggibili, il fatto che dopo i primi 30 giorni di utilizzo gratuito diventava automaticamente a pagamento per la durata di 1 anno”.

Dopo la denuncia, l’Antitrust, in pieno accoglimento della tesi dell’UNC, ha ordinato ad Amazon di rimuovere o modificare i messaggi pubblicitari scorretti. Secondo quanto riferisce oggi l’Authority, l’azienda ha provveduto a modificare i messaggi pubblicitari in onda e si è impegnata a fornire una informativa più chiara e trasparente sul servizio “Prime” e i vantaggi ad esso connessi. Nel concreto Amazon ha eliminato dalla pagina del sito internet l’espressione “prova gratuita” e ha inserito la dicitura “Abbonati e usa Prime per 30 giorni gratis”, aggiungendo maggiori dettagli sul servizio offerto nel corso del processo di adesione. Inoltre, ha modificato lo spot pubblicitario e ha aggiunto un riferimento esplicito all’abbonamento annuale.

“Ci stupisce che un’azienda che si dichiara così vicina ai consumatori abbia trascurato le nostre sollecitazioni costringendoci a depositare una denuncia all’Autorità per fare chiarezza” conclude l’avvocato Dona.

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

francesco

in merito a prime, nel sito non si fa menzione che se la scelta della consegna avviene in un punto di ritiro la consegna diventa standard quindi con 3-giorni lavorativi. Ho fatto presente la cosa, si sono scusati e hanno detto che mi rimborseranno quanto da me speso (euro 19.99 sempre in 3-5 gg lavorativi)e provvederanno ad aggiornare il sito. Secondo me tutto cio serve solo ad ingannare i consumatori.

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori