ASSICURAZIONI – Alla denuncia dell’ Antitrust seguano i fatti

commenta  |   stampa  |  pdf

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Roma, 13 ottobre 2011 – “L’intervento dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato sugli indiscriminati aumenti dei premi assicurativi evidenzia, qualora ce ne fosse ancora bisogno, quanto sia necessaria una seria politica di contrasto agli abusi e di contenimento dei costi”.  E’ questo il commento di Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC), rispetto ai dati presentati dal Garante Antonio Catricalà in audizione alla Commissione Industria del Senato.

“L’introduzione dell’indennizzo diretto non è una panacea -afferma Dona- come dimostra il continuo lievitare delle polizze mentre cresce il divario tra Sud e Nord del Paese; a pagare sono sempre i consumatori -continua il Segretario generale- senza alcuna differenza se si tratta di automobilisti ‘diligenti’ o meno”.

“In un momento in cui le tasche degli italiani sono già provate dagli ultimi aumenti e dalla crisi galoppante -secondo l’avvocato Dona- è necessario un deciso intervento del Governo: da una parte auspichiamo che la denuncia dell’Antitrust serva ad incentivare la trasparenza e la libera concorrenza tra le varie compagnie,  dall’altra ci aspettiamo un segnale forte nel contrasto alle frodi affinché si istituisca in tempi brevi un’agenzia per tutelare le compagnie dalle truffe e  per evitare alle più scorrette di rivalersi sugli assicurati”.

 

Cerca un altro comunicato

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori