AUTO A NOLEGGIO: dalla prenotazione all’estratto conto, come evitare fregature

8 commenti  |   stampa  |  pdf

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

L’Unione Nazionale Consumatori, in vista delle vacanze estive, lancia uno speciale approfondimento dedicato al noleggio dell’automobile con una serie di consigli, dalla scelta alla riconsegna, senza dimenticare l’utilizzo e il pagamento.

Roma, 25 luglio 2014 – “Comodo e sicuro: così dovrebbe essere il servizio di noleggio auto, ma purtroppo anche in questo settore è bene tenere gli occhi aperti per evitare brutte sorprese”.  E’ quanto dichiara Raffaele Caracciolo, esperto di automotive dell’Unione Nazionale Consumatori (http://www.consumatori.it), lanciando uno speciale sul noleggio dell’automobile, pubblicato sul sito dell’associazione.

Per leggere lo speciale “Auto a noleggio”, clicca qui

“E’ soprattutto in vacanza che i consumatori decidono di noleggiare un’auto per spostarsi -afferma Caracciolo- per questo motivo abbiamo pensato di realizzare, in questo periodo di partenze, un’utile guida, divisa in tre parti dedicate: la prima alla prenotazione e alla relazione contrattuale, la seconda alle fasi di ritiro, utilizzo e riconsegna dell’auto e infine la terza su come evitare brutte sorprese al rientro”.

“Districarsi nel settore non è facile -prosegue l’esperto- anche perché le offerte sul mercato sono molteplici e risparmiare, prenotando con un certo anticipo, è possibile; si può scegliere tra piccole organizzazioni locali di autonoleggio oppure le grandi catene con prenotazione centralizzata, ideali se l’auto serve come proseguimento del viaggio in aereo o in treno, ma in generale è bene confrontare le tariffe su Internet e scegliere un’auto conforme alle proprie esigenze: ricordate che le auto più piccole e di minore cilindrata costano e consumano di meno. Se servono seggiolini, catene, navigatore o altri optional valutate se portarli da casa perché noleggiarli con l’auto comporta un aumento del prezzo non indifferente; non risparmiate invece sull’assicurazione che vi tutelerà in caso di problemi: la vettura è coperta da assicurazione RCA e Kasko, ma siete responsabili per eventuali danni che eccedono la franchigia della polizza Kasko; in fase di prenotazione vi sarà richiesto se accettate un supplemento alla tariffa giornaliera per cancellare la franchigia, che vi raccomandiamo di accettare, a scanso di difficili discussioni al rientro. Potrebbe esserci anche una tariffa giornaliera per l’assicurazione del conducente, in caso di danni fisici nel corso del noleggio: valutate bene le coperture che già avete e il costo che vi viene proposto perché di solito è abbastanza vantaggioso”.

“Un altro consiglio generico riguarda la riconsegna -conclude l’esperto- meglio organizzarsi per tempo e restituire il veicolo durante le ore di apertura del punto di noleggio, controllando con l’addetto lo stato dell’auto per evitare poi brutte sorprese nei giorni successivi. Ricordate, infine, di fare il pieno di carburante: la penale in caso contrario può essere davvero molto salata!”

Ricordiamo che sul sito www.consumatori.it è presente una ricca sezione dedicata ad Auto e moto in cui potrete trovare maggiori informazioni sul settore.

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Morandi walter

Ad agosto 2016 prenotiamo macchina da BSP che ci indirizza presso Maggiore andiamo a Lavagna ma la macchina non è pronta per l’ora richiesta (avevano appena aperto)vediamo di recuperare tempo andando da maggiore a La Spezia ma ci chiedono 2000 euro e la nostra carta ha 1500 di tetto giornaliero.chiamo bsp e chiedo di annullare la prenotazione l’operatore francese mi dice che si può fare. Richiamo dopo e chiedo di parlare con l’operatore italiano il quale mi conferma l’annullamento. I primi di ottobre arriva l estratto della carta di credito e voila’ presi da bsp 420€ che dopo 5000 telefonate devo vedere ancora ora. Farò denuncia ai carabinieri per furto!

Karl

Fregatura Hertz!
A me è successo di aver bucato la gomma della macchina noleggiata da hertz e nel momento in cui ho aperto il bagagliaio è iniziato il calvario. Nessuna ruota di scorta, solo uno spray da spruzzare dentro alla gomma bucata. Non funziona. Dopo ore di telefonate e aver abbandonato il mezzo in questo parco naturale spagnolo, ci cambiano il veicolo, dicendoci che ci addebitavano 50 euro per il carroattrezzi (che è a carico nostro, dato che la macchina ha forato su una strada sterrata) e 100 di caparra perché la macchina tornava a hertz senza pieno.
Arrivati in Italia scopriamo che ci hanno prelevato dalla visa altri 325 euro senza alcuna motivazione! Oggi ci dicono che sono per la gomma, il carroattrezzi e la benzina!!!!! 37 euro dei 325 totali scalati sono per la benzina…e la caparra dei 100 euro a cosa serviva allora?? Su quell’isola spagnola con 137 euro facevo tre, barra quattro pieni…

A me sembra di capire che sia una prassi, quella di scalare soldi senza avvisare. Una truffa sistematica

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori