AUTOSTRADE – Bene l’indagine Antitrust sulla ristorazione

1 commento  |   stampa  |  pdf

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

A un anno dall’inchiesta dell’Unione Nazionale Consumatori sul "caro panino" in autostrada, esprimiamo apprezzamento per l’apertura dell’istruttoria dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato sulla ristorazione autostradale.

Roma, 19 marzo 2014 – "La concorrenza non sempre è amica dei consumatori, anzi andrebbe chiarito che quella del mercato delle autostrade forse non è ancora vera concorrenza". E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori, in riferimento all’apertura di un’istruttoria dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per verificare se sussistano comportamenti restrittivi della concorrenza, in occasione della partecipazione alle recenti gare per l’assegnazione dei punti di ristoro sull’intera rete autostradale.

"Proprio un anno fa -afferma Dona (segui @massidona su Twitter)- accogliendo le numerose lamentele dei consumatori contro i prezzi nelle aree di servizio, lanciammo la campagna sul ‘caro panino’ (su Twitter #caropanino) in autostrada. La nostra inchiesta individuò nella poca concorrenza del settore una delle cause dell’insoddisfazione dell’utenza dei servizi di ristorazione forniti in autostrada: confrontando i prezzi dei diversi operatori del settore, i consumatori trovano, infatti, i medesimi prezzi alti, oltre a qualità decrescente anno dopo anno, in particolare per quanto riguarda la pulizia dei locali e, soprattutto, dei servizi igienici".

"Accogliamo, dunque, favorevolmente l’indagine dell’Autorità Antitrust -conclude Massimiliano Dona- e invitiamo i consumatori a segnalare casi di disservizio o prezzi esorbitanti all’indirizzo info@consumatori.it".

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Salvatore

Una bottiglinave mezzo litro di acqua € 1,80 al distributore automatico nella aria di servizio teano direzione sud mi sempra un estorsione ma quando scoppia questa situazone , per non dire altro .
E politici dove sono tanto la bottiglia a loro glie la paghiamo noi e se mai ci quadanaro anche qualcosa quindi che gli frega aloro.
dovete chiuderla quella aria di non servizio .ci sono ad aspettare solo truffatori sono più di 4 anni che è un cantiere e nessuno si ferma solo in casi estremi perché sa già che si deve quadrare il culto

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori