BANCHE: Mef apre a plusvalenze a risparmiatori

2 commenti  |   stampa  |  pdf

Il Mef ha aperto alla possibilità che eventuali plusvalenze ottenute dalla vendita delle sofferenze delle 4 banche possano andare ai risparmiatori.Per l’unione Nazionale Consumatori è un’ottima notizia…

Roma, 21 gennaio 2016 – “Ottima notizia. Considerato che i crediti inesigibili sono stati svalutati dell’83%, da 8,5 a 1,5 miliardi, vuol dire che ora ci sono, almeno potenzialmente, 7 miliardi a disposizione per risarcire i risparmiatori. Era un sacrosanto diritto dei consumatori che quei soldi venissero destinati al loro risarcimento. Con 2 di quei 7 miliardi potrebbero restituire i soldi sia a tutti gli obbligazionisti che a tutti gli azionisti” ha dichiarato l’avv. Corrado Canafoglia dell’Unione Nazionale Consumatori.

“Non dimentichiamo che, anche in caso di applicazione del bail-in, secondo l’art. 87 del D.gls n. 180/2015, gli azionisti ed i creditori i cui crediti sono stati ridotti non possono subire perdite maggiori di quelle che avrebbero subito se l’ente sottoposto a risoluzione fosse stato liquidato, cosa che sarebbe accaduta destinando eventuali plusvalenze al Fondo di risoluzione. Quindi, per noi, un atto dovuto. Resta comunque una notizia importante che apre uno spiraglio a possibili risarcimenti” ha concluso Canafoglia.

I consumatori coinvolti nei problemi con le banche possono contattarci attraverso il nostro sportello

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Antonio Iacovacci

Certamente sarebbe una buona notizia per cominciare
se ciò fosse vero, mi viene spontanea un’altra domanda:
(parlo da piccolo azionista che ha già aderito all’azione contro i vertici bancamarche) che valore verrebbe riconosciuto alle azioni BDM?
probabilmente l’ultimo valore antecedente l’azzeramento, il ché comunque non azzera le nostre perdite, quindi si procederà con l’azione legale intrapresa!?
Un grazie per l’interesse rivolto ai piccoli risparmiatori che avevano creduto in Bancamarche.
Antonio

Lionello

Salve. Finalmente ” Ottima NOTIZIA “. Sono una parte interessata.

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori