BENZINA – Rincari speculativi in vista dello sciopero

commenta  |   stampa  |  pdf

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori 

casper.jpg

Roma, 14 settembre 2010 – I consumatori riuniti nella sigla Casper – Comitato contro le speculazioni e per il risparmio (Adoc, Codacons, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori) tornano a chiedere l’intervento dell’Antitrust in merito ai prezzi dei carburanti e allo sciopero dei distributori.

Negli ultimi 7 giorni si è verificata una serie sospetta di rincari alla pompa, che determina un aggravio di spesa per gli automobilisti alle prese col pieno. Il nostro timore – spiega il Casper – è che tali aumenti dei prezzi non abbiano nulla a che vedere con le dinamiche che determinano i listini, ma siano il frutto di operazioni speculative, finalizzate ad ottenere ingiusti vantaggi economici sulle spalle dei cittadini che faranno rifornimento prima dell’avvio dello sciopero. Lo sciopero indetto, inoltre, è una buffonata: i benzinai non ci rimettono niente dal momento che da una parte incassano in anticipo costringendo i consumatori a rifornirsi e a subire file chilometriche ai distributori, dall’altra si godono tre giorni di ferie.

Chiediamo quindi all’Antitrust di intervenire al fine di verificare se vi siano state o meno alterazioni speculative dei listini in vista della serrata dei benzinai, e invitiamo gli automobilisti a segnalarci aumenti repentini e fuori misura dei prezzi dei carburanti alla pompa, avvenuti nelle ultime ore – conclude il Casper.

Roma, 10 settembre 2010

 

 

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori