CALDO – Aria condizionata, si ma di classe A

commenta  |   stampa  |  pdf

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Roma, 17 luglio 2008 – L’Unione Nazionale Consumatori ha calcolato che in Italia ci sono più di 9 milioni di apparecchi di aria condizionata collocati in case, negozi, esercizi pubblici, uffici. Di questi, però, solo il 30% sono di classe A.

“La vendita dei condizionatori ha avuto dal 2003 una crescita vertiginosa di circa il 20% l’anno, e visto che non possiamo farne più a meno –spiega Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori– bisogna cercare di usarli con buon senso”.

“La divisione in classi di consumo –spiega Dona- è fondamentale, poiché i condizionatori di classe A hanno sì un costo superiore, ma in compenso consumano molto meno e non emettono gas nocivi. Un condizionatore di classe inferiore invece, consuma in 6 ore quanto un frigorifero da 300 litri in una giornata intera, in più inquina l’ambiente ed è anche rumoroso.

“Inutile dire poi che più bassa è la temperatura in cui è posizionato il condizionatore maggiore è il consumo, se poi, soprattutto negli uffici, si arriva al paradosso di dover aprire le finestre perché c’è troppo fresco. Attenzione poi –conclude Dona– a dove posizionate il condizionatore, poichè se esposto al sole consuma il 5% di energia in più di uno posizionato in un posto riparato e all’ombra, che tradotto in cifre saranno circa 30 € in più in bolletta”.

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori