CARO-LIBRI – Il trucchetto del testo consigliato

commenta  |   stampa  |  pdf

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Roma, 8 settembre 2009 – “Il trucco c’è e si vede. Per far fronte al caro-libri, il Ministero dell’Istruzione ha fissato un tetto di spesa per i testi scolastici che ha portato ad un contenimento dei costi. Ma non mancano le scuole che non lo rispettano e, ciò che è peggio, non mancano gli istituti scolastici che stanno raggirando i limiti prefissati introducendo la novità dei così detti testi consigliati”. È quanto denuncia Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori.

“L’ultima trovata delle scuole -spiega Dona- sta creando non poche difficoltà alle famiglie italiane, sempre più tartassate dalla spesa per i libri scolastici. Nel caso vi sia uno sforamento dei tetti previsti, è dunque bene informarsi dai docenti se vi è l’effettiva necessità di adottare il testo consigliato e, in ogni caso, inviare una segnalazione al Ministero dell’Istruzione. Per risparmiare, è poi possibile seguire qualche accorgimento, a partire dallo scaricare legalmente i testi scolastici sul web. L’attuale normativa prevede infatti che gli studenti possano procurarsi i libri in formato digitale, dopo aver sostenuto i costi per i diritti di autore previsti dalla legge”.

“L’obiettivo del Ministero -conclude Dona- è quello di sostituire, entro il 2012, le versioni cartacee dei testi con e-book o impaginati on line. Certo, la strada è ancora lunga, ma da parte nostra ci impegneremo affinché la rivoluzione del libro digitale prenda presto piede su larga scala”.

Roma, 8 settembre 2009

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori