CASPER – Petrolio in calo ma i prezzi alle pompe aumentano

commenta  |   stampa  |  pdf

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

casper.jpg

 

Roma, 12 ottobre 2011 – Petrolio in calo oggi, per la prima volta dopo sei sedute al rialzo. Il greggio è infatti quotato 84,52 dollari (-1,29 dollari). La normale conseguenza del deprezzamento del petrolio, sarebbe un calo dei prezzi di benzina e gasolio alla pompa. E invece anche oggi si registrano rincari dei listini, con la verde che arriva a quota 1,630 euro al litro.

“Il Governo – afferma Casper, Comitato contro le speculazioni e per il risparmio (Adoc, Codacons, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori – non solo è inerte, ma addirittura complice di rincari e speculazioni sui carburanti. Basti pensare ai recenti interventi decisi dal nostro esecutivo che, attraverso l’incremento delle accise e dell’Iva sulla benzina, hanno prodotto un aggravio di spesa, solo per i costi diretti, pari a 79 euro annui ad autovettura”.

“Considerate le ripercussioni dei rincari dei carburanti in tutti i settori, da quello energetico ai trasporti, passando per i prezzi dei beni trasportati, il Governo dovrebbe al contrario intervenire per incentivare una diminuzione dei listini alla pompa, salvaguardando i bilanci delle famiglie – aggiunge Casper – Per tale motivo chiediamo un passo indietro dell’esecutivo su Iva e Accise, cancellando gli “aumenti di Stato” imposti negli ultimi mesi.

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori