COCA COLA LIFE – Azzardato definirla “green”?

commenta  |   stampa  |  pdf

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Il colosso americano Coca Cola ha lanciato, per il momento solo in Argentina, un nuovo prodotto chiamato “Coca Cola Life” e presentato come la versione “green” della bevanda classica. Ma siamo davvero sicuri che sia una bibita sana e naturale?

Roma, 10 luglio 2013 – “Possiamo davvero credere che un nome che evoca salubrità, unito a un tappo e un’etichetta verde, rendano la Coca Cola un prodotto naturale?” Questa la provocazione di Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (http://www.consumatori.it), in merito al lancio, per il momento circoscritto all’Argentina, del prodotto “Coca Cola Life”, presentato dal colosso americano come la versione naturale del prodotto originale.

"Partendo dal nome fino ad arrivare al packaging del prodotto, la multinazionale Coca Cola -prosegue Massimiliano Dona (segui @massidona su Twitter)- si propone di cavalcare l’onda ‘green‘ di questi tempi. E a noi -incalza Dona- sembra solo un’abile strategia di marketing per ottenere più facilmente il favore dei consumatori, perché la ‘Coca Cola Life’ resta una miscela di sostanze chimiche (naturali o di sintesi) priva di nutrienti per l’organismo".

“La nuova bevanda -spiega Agostino Macrì, esperto UNC per la sicurezza alimentare- si differenzia da quella classica in quanto parte dello zucchero viene sostituito dal dolcificante stevia che non ha potere calorico e che viene estratto da una pianta che cresce nel Sud America. Trattandosi di un prodotto con una capacità dolcificante di circa 200 volte superiore a quella del normale zucchero, è sufficiente aggiungerne piccole quantità. D’altra parte -evidenzia il prof. Agostino Macrì- non si può eccedere, anche perché la dose accettabile giornaliera di stevia stabilita dall’EFSA è di 4 mg al giorno per kg di peso corporeo: in pratica, una persona che pesa 60 kg non ne dovrebbe ingerire più di 240 mg al giorno con il complesso degli alimenti”.

“Considerato che la stevia non ha valore nutrizionale e che la presenza di zucchero è fortemente ridotta, la ‘Coca Cola Life’ non apporta sostanziali benefici dal punto di vista alimentare. L’unico vero costituente è infatti l’acqua: ma allora -concludono Dona e Macrì- piuttosto che assumere bibite colorate, non sarebbe più green bere un semplice, naturale ed economico  bicchiere d’acqua?"

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori