CRISI – preoccupa la povertà economica, ma anche quella culturale

commenta  |   stampa  |  pdf

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Roma, 23 maggio 2012 – “Se per venti anni la spesa delle famiglie cresce a ritmi più elevati rispetto al reddito disponibile il sistema implode”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC), commentando i dati del ventesimo rapporto Istat presentato ieri a Roma.

“Dalla fotografia dell’Italia resa nota dall’Istituto emerge un Paese allo stallo”, riassume Dona, che aggiunge: “ciò che più preoccupa è il sentimento degli italiani che, ovviamente, in una situazione del genere oltre alle loro abitudini hanno dovuto modificare l’approccio al quotidiano”.

Non solo, secondo un sondaggio realizzato da Eurodap (Associazione Europea per gli attacchi di Panico), alla paura per il futuro si aggiunge la grave sfiducia nei confronti della classe politica: il 60 per cento degli intervistati si sente minacciato e aggredito dalle decisioni quotidiane prese dal Governo; solo 2 su 10 sperano che i politici possano trovare soluzioni, mentre il resto, purtroppo la maggioranza, non vede possibilità di individuare vie d’uscita per superare questo momento così difficile. “La situazione psico-sociale che il sondaggio rileva deve far riflettere soprattutto i politici -afferma Paola Vinciguerra, Presidente di Eurodap- perché uno Stato costituito da cittadini impauriti, depressi,  chiusi ed arrabbiati che vivono la quotidiana sensazione di minaccia, senza più nessuno entusiasmo, né speranza, è uno Stato paralizzato, che non avrà risorse ed energie per poter far fronte alle difficoltà”.

“Proprio per questo in un momento di difficoltà economica -conclude l’avvocato Dona- non possiamo permettere che per risparmiare si tagli anche sull’educazione dei cittadini e all’impoverimento economico si aggiunga quello culturale. Sono tempi duri, ma il rilancio economico del nostro Paese non può prescindere dall’aumento di consapevolezza dei cittadini e dall’investimento nel capitale umano”.

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori