ENERGIA – Bene Terna, ma serve più coinvolgimento dei consumatori

commenta  |   stampa  |  pdf

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Unione Nazionale Consumatori (http://www.consumatori.it), Codici e Lega Consumatori propongono all’Autorità per l’energia elettrica di costituire un Osservatorio nazionale, per verificare direttamente sul campo la coerenza delle opere strategiche selezionate  dall’AEEG e Terna

Roma, 7 febbraio 2013 – L’Unione Nazionale Consumatori (http://www.consumatori.it), Codici e Lega Consumatori condividono il lavoro di raccordo svolto fra l’Autorità per l’energia e Terna, che ha individuato le 25 opere strategiche per lo sviluppo della rete di trasmissione nazionale, che consentiranno di ridurre le congestioni e contribuiranno a ridurre il prezzo della bolletta elettrica pagata dalle famiglie.

Oggi più che mai è importante sviluppare la Rete di Trasmissione Nazionale in tempi certi: a questo fine è stato utile che l’Autorità per l’energia abbia previsto anche un sistema di monitoraggio dell’avanzamento dei lavori e individuato specifiche date, obiettivi e tappe principali che Terna dovrà rispettare per non incorrere in penalità da ritardi.

Possiamo ritenerci soddisfatti anche del nuovo Piano Industriale di Terna che prevede investimenti per 4,1 miliardi di euro per la sicurezza e l’ammodernamento della rete elettrica italiana e la riduzione dei costi in bolletta: le sei maggiori opere in corso di realizzazione comporteranno 3,6 miliardi di minori costi per i clienti elettrici.

Tuttavia, anche i consumatori italiani, pur condividendo l’intervento dell’Autorità in termini di monitoraggio e controllo, vogliono essere della partita, anche perché le opere di sviluppo delle infrastrutture di rete vengono finanziate dai consumatori attraverso la bolletta elettrica. Per questo motivo le Associazioni Consumatori si propongono di costituire un Osservatorio Nazionale, per verificare direttamente sul campo la coerenza delle opere, realizzate anche con i loro soldi, con i progetti approvati, con l’obiettivo di accelerare la conclusione delle opere strategiche.

L’iniziativa è anche finalizzata alla educazione dei consumatori per ottenere la massima condivisione dei territori interessati alla realizzazione delle infrastrutture di rete, a partire dalla consapevolezza dell’utilità delle opere che i cittadini finanziano con la bolletta.

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori