FARMACI – No al dietrofront sulle liberalizzazioni

commenta  |   stampa  |  pdf

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Roma, 27 maggio 2009 – “Restaurare l’assetto precedente alle ‘lenzuolate’ varate da Pierluigi Bersani nel settore farmaceutico vorrebbe dire fare un grave passo indietro”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando il Ddl Gasparri-Tommasini che è all’esame della Commissione Salute del Senato e che cancellerebbe di fatto l’esperienza delle parafarmacie.

“Il settore farmaceutico -prosegue Dona- è quello in cui le liberalizzazioni hanno avuto i maggiori effetti positivi, generando non solo un reale abbattimento dei costi, ma assicurando anche nuovi posti di lavoro, specie per i giovani”.

“E’ indiscutibile che l’acquisto dei farmaci da banco  -spiega il Segretario generale- richieda l’assistenza dei farmacisti al fine di assicurarne un uso corretto e consapevole, ma ciò non può giustificare un ritorno alla situazione di tre anni fa che sarebbe antistorico: il farmacista può aiutare i consumatori anche nei corner o nelle parafarmacie”.

“Chiediamo dunque al Ministro Scajola, a suo tempo dichiaratosi contrario  ai contenuti espressi nel Ddl Gasparri-Tommasini -conclude Dona- di rimanere fermo e coerente nella sua posizione”.

Roma, 27 maggio 2009

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori