FERROVIE – Purtroppo i cani non parlano

commenta  |   stampa  |  pdf

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Roma, 24 settembre 2008 – “La decisione di Trenitalia di non ammettere sui treni i cani di peso inferiore ai 6 kilogrammi a partire dal 1° ottobre è sconcertante. Se poi con questa misura s’intende combattere la sporcizia che “arreda” i treni, i commenti diventano inevitabilmente superflui. Se solo i cani potessero parlare…”.

E’ quanto dichiara l’Unione Nazionale Consumatori, secondo cui il provvedimento di Trenitalia è basato su semplici supposizioni e privo di alcun fondamento sul piano scientifico, come ha già sottolineato l’associazione dei medici veterinari.

“Gli austriaci sono addirittura scandalizzati dalla decisione delle nostre Ferrovie –continua la nota dell’Unione Consumatori– perché molti portano con sé il cane anche per una semplice gita di un giorno in Alto Adige: come incentivo al turismo non c’è male… ”.

“Sarebbe meglio –conclude la nota dell’Unione Consumatori- che Trenitalia continuasse ad occuparsi di perseguire il pareggio del proprio bilancio, dato che tra il 1985 ed il 2000 le FS hanno dilapidato 210 mila miliardi delle vecchie lire di contributi pubblici. E sarebbe meglio anche che Trenitalia si preoccupasse dei vagoni che circolano con i servizi igienici inutilizzabili o, nella migliore delle ipotesi, adatti a colture batteriche”.

Roma, 24 settembre 2008

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori