INDUSTRIA: ISTAT, produzione +3% annuo

commenta  |   stampa  |  pdf

Finalmente una buona notizia: la produzione industriale è aumentata in un anno del 3%, un record dal 2011.

Roma, 10 luglio 2015 – “Finalmente una buona notizia! Anche se resta da capire se il trend positivo sarà confermato nei prossimi mesi. Il problema vero, infatti, è quanti anni ci metteremo per tornare alla produzione industriale pre-crisi” ha dichiarato Massimiliano Dona, Segretario dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando il dato Istat secondo il quale la produzione industriale è aumentata in un anno del 3%, un record dal 2011.

“Inoltre, a giudicare dai settori di attività economica che hanno registrato gli incrementi maggiori, ad esempio fabbricazione mezzi di trasporto, si ha l’impressione che a trainare le nostre industrie siano ancora le esportazione e la domanda estera, più che il mercato interno” ha concluso Dona.

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori