JUNK FOOD – Bene la tassa, ma indichiamola in etichetta

commenta  |   stampa  |  pdf

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Roma, 11 giugno 2012 – “Specificare nell’etichetta dei prodotti soggetti a tassazione l’entità dell’aggravio”. E’ questa la richiesta di Massimiliano Dona,  Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC), in merito alla recente diatriba nata dall’ipotesi avanzata dal ministro della salute Renato Balduzzi di tassare le bibite zuccherate.

“Il rischio di una lievitazione dei prezzi dei prodotti che saranno tassati è concreto, ma al contempo -spiega Dona- riteniamo straordinariamente significativo il messaggio culturale che potrebbe derivare da simili iniziative per spiegare ai consumatori che un determinato tipo di alimenti dovrebbe essere consumato moderatamente”.

"Basti pensare -afferma Agostino Macrì, esperto UNC per la sicurezza alimentare- che nelle bevande zuccherate l’unico nutriente è lo zucchero e serve solo a far ‘sballare’ la dieta. Inoltre, le varie aranciate, limonate e prodotti similari, contengono il succo di frutta in quantità pari a circa il 12%, ma è bene ricordare che questi succhi sono costituiti per il 99% da acqua, quindi la presenza di frutta è praticamente irrilevante”.

“Inserire in etichetta un’indicazione nella quale venga precisato che si tratta di prodotti soggetti alla ‘tassa anti-obesità’ e specificare in che misura lo sono -prosegue Dona- potrebbe allora portare ad un duplice risultato: da un lato limiterebbe eventuali ricarichi speculativi sui prezzi, dall’altro aiuterebbe i consumatori a riconoscere le bibite poco salubri, rispondendo così all’obiettivo di guidare gli acquirenti verso scelte alimentari più consapevoli”.

“Ma le scelte di politica alimentare -conclude il Segretario generale dell’UNC- per contrastare l’obesità nel nostro Paese non possono fermarsi qui: è necessario incentivare il consumo di prodotti ‘salvavita’ quali sono frutta e verdura di stagione, così da ridurre, per il futuro, il rischio (anche economico) di dover affrontare il costo sociale necessario alla cura di una popolazione affetta dalle malattie da sovrappeso".

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori