MALTEMPO – Ora i Comuni paghino i danni

commenta  |   stampa  |  pdf

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Roma, 7 febbraio 2012 – “Il Comune è custode dei beni demaniali ed è responsabile dei danni causati ai sensi dell’art. 2051 del Codice Civile”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC), ricordando che: “chiunque abbia subìto dei danni a causa della forte nevicata dei giorni scorsi può quindi attivarsi al fine di chiedere il risarcimento nei confronti del Comune”.

“Se gli alberi delle nostre città fossero stati oggetto di potature periodiche si sarebbero potuti senza dubbio limitare i danni. Allo spettacolo delle città imbiancate -incalza Dona- è seguito quello desolante che ciascuno ha potuto osservare a causa della carente manutenzione comunale: numerosissimi i rami di alberi caduti sotto il peso della neve che dalla mattinata di sabato 4 febbraio giacciono sul ciglio di strade e marciapiedi o che, ancor peggio, hanno danneggiato le vetture di cittadini colpevoli solo di averle posteggiate all’aperto”.

“I cittadini -conclude l’Avvocato Dona- possono chiedere l’intervento della Polizia municipale, della Polizia stradale o dei Carabinieri, in modo tale da far rilevare il danno; è inoltre bene che scattino alcune foto sul luogo e scrivano una diffida a mezzo raccomandata A.R. al Comune chiedendo il risarcimento dei danni subìti”.

I consulenti legali dell’Unione Nazionale Consumatori sono a disposizione degli associati per una valutazione gratuita della posizione; si potrà segnalare il caso al nostro sportello SINISTRI STRADALI presente sulla home page del sito www.consumatori.it .

 

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori