RC AUTO – No al profitto sulle spalle dei consumatori

commenta  |   stampa  |  pdf

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

L’Unione Nazionale Consumatori contesta il decreto sui risarcimenti per danni gravi alla persona derivati da incidenti stradali: il Governo dia respiro alle famiglie.

Roma, 8 aprile 2013 – "La salute dei cittadini non è in saldo e non possiamo permettere che ancora una volta a prevalere siano gli interessi delle lobby". E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (http://www.consumatori.it), contestando il decreto che unifica i valori dei risarcimenti per danni gravi alla persona derivati da incidenti stradali tagliandoli di circa il 40%.

"Prevedere una diminuzione così importante dei risarcimenti per chi subisce un incidente grave -afferma Dona (segui @massidona su Twitter)- è un affronto alla dignità di quei cittadini che piuttosto, dopo aver subito un’invalidità fisica, avrebbero bisogno di un supporto economico per far fronte ai problemi. Senza contare che il provvedimento è tutto a vantaggio delle assicurazioni che, pur risentendo di questo periodo di crisi, non possono cercare di recuperare profitto risparmiando sui diritti dei consumatori".

"Ci auguriamo che il decreto sia modificato all’insegna dell’ equità e della giustizia -conclude Massimiliano Dona- e soprattutto che il Governo in questa fase in cui deve risolvere solo gli ‘affari correnti’ comprenda le difficoltà in cui vivono gli italiani e si impegni a diminuire i premi dovuti alle assicurazioni per dare respiro alle famiglie".

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori