SALDI – Il 90 % dei consumatori ignora le regole del post-vendita

commenta  |   stampa  |  pdf

Comunicati stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Roma, 4 gennaio 2013 – “Il 90% dei consumatori crede che si hanno a disposizione solo 7 giorni dalla scoperta del difetto per chiedere il cambio di un prodotto difettoso, il 70% pensa di avere diritto al ripensamento se ha acquistato un articolo venduto a prezzi scontati e il 65% crede di avere sempre diritto alla sostituzione di un capo se ha sbagliato taglia. Su altri aspetti è invece ben informato, come sulla possibilità di pagare con carta di credito se in genere il negoziante le accetta (95% delle risposte): sono questi i dati più rilevanti emersi dal sondaggio ‘Saldi, e tu li conosci?’ recentemente lanciato dall’Unione Nazionale Consumatori (UNC) e  i cui risultati sono disponibili sul sito www.consumatori.it”. E’ quanto dichiara su Twitter (@consumatori) la più antica associazione di consumatori italiana che ha dedicato uno studio al tema.

“I dati emersi -sottolinea Massimiliano Dona, Segretario generale dell’UNC (seguilo su Twitter @massidona)- sono perfettamente in linea con il trend registrato ai nostri sportelli che evidenzia come in materia di saldi i consumatori non hanno ancora le idee chiare. Troppo spesso -prosegue Dona- ignorano infatti i loro diritti: basti pensare che in verità in caso di prodotto difettoso si hanno 2 mesi (e non 7 giorni) dalla scoperta del difetto per segnarlo al venditore, non si ha invece diritto al ripensamento in caso di acquisto di un prodotto conforme seppur acquistato a prezzi scontati, né si può pretendere la sostituzione di un capo di abbigliamento se si è deciso di cambiare taglia”.

“Da parte nostra proseguiremo in campagne educative che possano aiutare i consumatori a districarsi nel mondo dei saldi. Intanto, in vista dell’imminente stagione di sconti già al via in qualche città -conclude Dona- invitiamo a consultare il nostro vademecum e i nostri consigli disponibili alla pagina http://www.consumatori.it/index.php?option=com_content&task=view&id=4486&Itemid=192”.

Per eventuali segnalazioni ricordiamo che è a disposizione l’indirizzo di posta elettronica info@consumatori.it dove ci potrete contattare avendo cura di indicare nell’oggetto “Saldi”.

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori