SALUTE – Buona idea la frutta “snack” nelle scuole

commenta  |   stampa  |  pdf

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Roma, 23 gennaio 2009 – Per combattere l’obesità e le carenze vitaminiche è apprezzabile l’idea di fornire ai bambini nelle scuole frutta “snack”, cioè già pulita e porzionata. È quanto osserva Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori, appoggiando il progetto pilota italiano annunciato dal Sottosegretario alla Salute Francesca Martini e appoggiando ancor più a proposito di inserire l’educazione alimentare fra le materie scolastiche.

Bisogna però contrastare il potere enorme che la pubblicità ha soprattutto in questo momento. Studi dimostrano che le cause dell’obesità infantile risalgono soprattutto alle abitudini a mangiare alimenti pubblicizzati ricchi di grassi e sali. Una battaglia da fare è quella di regolamentare il marketing in senso più etico.

Roma, 23 gennaio 2009

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori