SICUREZZA ALIMENTARE – Il prosciutto non è contagioso

commenta  |   stampa  |  pdf

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Roma, 29 aprile 2009 – La diffidenza dei consumatori anche per i prosciutti in seguito all’influenza suina non è assolutamente giustificata. E’ quanto sostiene l’Unione Nazionale Consumatori che riceve preoccupati quesiti sulla possibilità di contagio da parte dei prosciutti. Innanzitutto, osserva l’Unione Consumatori, i prosciutti a denominazione d’origine (DOP) sono fatti soltanto con cosce di maiali italiani, che sono indenni dal virus. Ma anche gli altri prosciutti sono stati fatti diversi mesi fa, quando il virus ancora non era comparso e, comunque, il sale e la lunga stagionatura non permettono al virus di sopravvivere.

Roma, 29 aprile 2009

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori