CONSUMI: il supermercato che vogliono i consumatori

commenta  |   stampa  |  pdf

Come  rispondono ai desideri delle persone le aziende della grande distribuzione? Ne parleremo al Premio Vincenzo Dona, il prossimo 27 Novembre. Ecco intanto qualche anticipazione….

Roma, 10 novembre 2015 – “I consumatori vorrebbero maggiori informazioni sull’origine dei prodotti che acquistano, sulla sostenibilità, ma anche sui diritti di garanzia post-vendita, oltre alla possibilità di interagire efficacemente con chi vende, non solo con il classico punto di ascolto presso il supermercato (o il call center), ma anche con app e altri canali digitali come i social network”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori(http://www.consumatori.it), lanciando uno dei temi della nona edizione del “Premio Vincenzo Dona- voce dei consumatori” (Roma, 27 Novembre- Teatro Argentina).

SCARICA L’INVITO AL PREMIO DONA 2015

“I consumatori -afferma Dona- sono molto più smaliziati rispetto a qualche decennio fa e vorrebbero all’interno del punto vendita una disposizione che rispettasse le esigenze di chi fa la spesa: prima l’acqua minerale, ad esempio, per evitare che schiacci altri prodotti, poi prodotti in scatola, quelli freschi come formaggi, frutta e verdura e per ultimo i surgelati vicini alla casse, per non interrompere la catena del freddo. Da quanto emerge dalle segnalazioni che arrivano ai nostri sportelli, una delle cose che fa più arrabbiare i consumatori sono i cambiamenti della disposizione dei prodotti che disorientano il cliente abituale di un supermercato e lo costringono a peregrinare per le corsie. ”

“I consumatori, poi, apprezzerebbero maggiori investimenti sulla formazione degli addetti ai punti vendita, introducendo anche nuove figure di assistenti alla clientela che possano indirizzarli per reperire più facilmente le notizie necessarie per acquisti di buon rapporto qualità prezzo. Il wi-fi al supermercato e la possibilità di ricaricare il telefonino vi sembrano fantascienza? No non è così, i consumatori apprezzano e anzi scelgono dove fare la spesa anche in base a queste caratteristiche” (leggi a riguardo l’articolo Cosa vorrei nel supermercato ideale)

L’esigenza di sensibilizzare le aziende della grande distribuzione su questi temi è molto forte e di questo si discuterà il prossimo 27 novembre durante il tradizionale appuntamento con il “Premio Vincenzo Dona-voce dei consumatori”, dedicato quest’anno alle “Persone”; alcune delle principali aziende del settore racconteranno come rispondono ai desideri dei consumatori dagli scaffali della grande distribuzione e non solo! Seguiteci nelle prossime settimane per saperne di più e non dimenticate gli hashtag ufficiali dell’evento #premiodona e #consumatoripersone.

SCARICA L’INVITO AL PREMIO DONA 2015 

 

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori