TELEMARKETING – Ancora troppe le telefonate indesiderate

commenta  |   stampa  |  pdf

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Roma, 7 giugno 2012 – “A distanza di poco più di un anno dalla sua istituzione, il Registro pubblico delle opposizioni si è dimostrato poco efficace”. È quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC), in riferimento alle numerose lamentele che giungono quotidianamente agli sportelli dell’associazione da parte di cittadini che, nonostante si siano iscritti al Registro, continuano a ricevere telefonate commerciali indesiderate.

“Il Registro -precisa l’avvocato Dona- ha come finalità quella di vietare le invadenti chiamate dei call center verso coloro che non sono interessati a ricevere comunicazioni commerciali. A giudicare però dalla mole di segnalazioni che pervengono alla nostra Unione, il fenomeno è ancora assai diffuso, un po’ per la mancanza di informazioni tra gli utenti, ma anche perché l’impianto sanzionatorio non è efficace”.

“Pur consapevoli di una certa responsabilità degli stessi consumatori (in molti casi non sanno che se hanno volontariamente prestato il consenso all’atto della sottoscrizione di un contratto, continueranno a ricevere telefonate da quell’operatore) -precisa il Segretario generale- andrebbe però rivisto l’intero impianto normativo alla base del Registro, a partire dalla artificiosa separazione tra l’organo che lo gestisce (la Fondazione Bordoni, facente capo al Ministero dello Sviluppo Economico) e quello che ne controlla il rispetto (il Garante della Privacy, che è un’Autorità indipendente)”.

“Ricordiamo anche -conclude Dona- che il Registro è il frutto di una rivoluzione che ha capovolto il precedente regime normativo: prima non si potevano fare telefonate se il ricevente non aveva dato il proprio consenso, adesso si possono fare a tutti coloro che non abbiano manifestato la propria opposizione. Un regime più permissivo, quindi, che però si presta ad abusi commessi talvolta per ignoranza talvolta per malafede”.

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori