TIBURTINA – Dopo più di un mese, ancora disagi

commenta  |   stampa  |  pdf

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Roma, 8 settembre 2011 – “Quando potremo definire risolta la situazione della stazione Tiburtina?”. Se lo chiede Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC), denunciando i disagi che continuano a subire i pendolari della Capitale, in seguito al rogo dello scorso luglio.

“Dopo più di un mese dall’incendio nella seconda stazione di Roma e con la possibilità di intervenire durante la pausa estiva quando la città è meno popolata -commenta Dona-  ci aspettavamo che la situazione fosse tornata quasi alla normalità. Invece, continuano ad arrivare alla nostra Unione le lamentele di chi è costretto ogni giorno a prendere il treno e scopre che le corse sono state dimezzate”.

Secondo molti consumatori, infatti, dal primo settembre sono diventati definitivi quegli orari temporanei che dovevano servire al ripristino della situazione; inoltre, nonostante le rassicurazioni di Trenitalia, ancora molti treni non fermano a Tiburtina e solo in alcuni casi sono previste delle navette sostitutive.

“E’ impensabile  -commenta l’avvocato Dona- che le conseguenze di un incidente accaduto a fine luglio perdurino fino ad oggi, considerando anche che, con la riapertura delle scuole, la situazione è destinata a peggiorare”.

L’Unione Nazionale Consumatori ricorda la possibilità di partecipare alla class action avviata insieme all’associazione CODICI per il risarcimento dei danni causati agli utenti: quanti hanno subito disagi in conseguenza dell’evento di fine luglio possono partecipare all’azione inviando un’email all’indirizzo: consulenza@consumatori.it .

Cerca un altro comunicato

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori