TLC – Tar del Lazio sospende delibera AGCOM blocco chiamate

commenta  |   stampa  |  pdf

Comunicato Unione Nazionale Consumatori

Roma, 13 giugno 2008 – La decisione del Tar del Lazio che sospende la delibera dell’AGCOM sul blocco delle chiamate a sovrapprezzo ci lascia senza parole. A dichiararlo l’Unione Nazionale Consumatori che aveva fin da subito accolto la delibera dell’Autorità garante delle comunicazioni come l’unica in grado di contrastare il fenomeno di bollette gonfiate e raggiri telematici.

Che escano allo scoperto i gestori telefonici promotori del ricorso al Tar -prosegue l’Unione Consumatori- e vengano a spiegare alle associazioni di consumatori cosa concretamente intendono fare per i consumatori, sempre più tartassati da numeri a sovrapprezzo, dialers e servizi non richiesti.

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori