TRASPORTI – Caos sulle nuove tariffe Atac

commenta  |   stampa  |  pdf

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Roma, 24 maggio 2012 – “Possibile che, dopo l’entrata in vigore delle nuove tariffe dei trasporti pubblici, l’Atac non abbia ancora fatto chiarezza sul costo di biglietti e abbonamenti?”  È quanto si chiede Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC), di fronte all’ennesimo pasticcio compiuto dall’Azienda capitolina.

“Per rispondere alle tante richieste di delucidazioni provenienti dall’utenza -afferma Dona- durante le scorse settimane l’Atac ha invitato la cittadinanza a rivolgere domande agli sportelli municipali e stampato migliaia di brochure informative. Davvero un’ iniziativa lodevole -prosegue Dona- se non fosse che il personale agli sportelli ha diffuso, in molti casi, informazioni inesatte e che i depliant consegnati non erano aggiornati sugli ultimi cambiamenti, specie per quanto riguarda le agevolazioni sui disabili”.

“Infatti -spiega Dona- stando a quanto scritto sulle brochure, solo gli invalidi e i pensionati civili con un reddito Isee inferiore ai 20mila euro potrebbero acquistare la tessera annuale scontata. Tuttavia -prosegue Dona- in seguito alle proteste, di cui si è fatta portavoce anche la nostra associazione, l’Azienda ha modificato il piano tariffario, consentendo di fatto a tutti gli invalidi con almeno il 67% di invalidità, e ai pensionati sociali con un reddito superiore ai 15mila euro, di pagare l’abbonamento annuale solo 50 euro anziché i 250 euro previsti inizialmente”.

“A rendere ancora più grottesco il comportamento assunto -incalza Dona- è il fatto che l’Azienda si sia difesa diramando un comunicato in cui sostiene che non sarebbe stato possibile stampare i volantini per mancanza di tempi tecnici”.

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori