UBER: si intervenga con il ddl concorrenza

1 commento  |   stampa  |  pdf

L’Autorità Antitrust chiede l’intervento del Parlamento per disciplinare al più presto l’attività di trasporto urbano svolta da autisti non professionisti attraverso le piattaforme digitali per smartphone e tablet, come appunto Uber.

Roma, 2 novembre 2015 – “L’Antitrust ha rivolto oggi un appello al Parlamento: “occorre disciplinare al più presto l’attività di trasporto urbano svolta da autisti non professionisti attraverso le piattaforme digitali per smartphone e tablet. Si parla di Uber ….”. Per l’Antitrust si deve consentire un ampliamento delle modalità di offerta del servizio a vantaggio del consumatore.

“Dopo la segnalazione al Parlamento dell’Autorità dei Trasporti, fatta nel mese di giugno, ora è la volta dell’Antitrust. Ci domandiamo cosa aspetti il Parlamento ad intervenire, modificando una normativa antidiluviana. Va reinserito nel ddl concorrenza, ora in discussione al Senato, il capitolo sul trasporto pubblico non di linea che era stato accantonato” ha dichiarato Massimiliano Dona, Segretario dell’Unione Nazionale Consumatori.

Secondo l’Unione Nazionale Consumatori, l’Autorità garante della Concorrenza ha smentito con questo provvedimento anche le motivazioni contenute nella sentenza del Tribunale di Milano.

L”Antitrust, infatti, sottolinea oggi “gli evidenti benefici concorrenziali” per i consumatori finali: “una maggiore facilità di fruizione del servizio di mobilità, una migliore copertura di una domanda spesso insoddisfatta, una conseguente riduzione dei costi per l’utenza e, nella misura in cui si disincentiva l’uso del mezzo privato, un decongestionamento del traffico urbano”.

L’opposto della tesi dei giudici di Milano, secondo i quali “appare evidente che il sistema posto in atto da Uber non vale a limitare in alcun modo l’inquinamento o la concentrazione del traffico”.

“Chiediamo al legislatore di accogliere tutte le proposte avanzate dall’Autorità dei trasporti, inserendole nel ddl concorrenza ora in discussione: individuazione nelle regioni degli ambiti territoriali di riferimento per tutti i servizi di trasporto di passeggeri non di linea, possibilità di praticare sconti (fissazione di una tariffa massima) e cumulare licenze, eliminazione, per il servizio di noleggio con conducente, dell’assurdo obbligo di dover rientrare in rimessa dopo ogni singolo servizio e previsione, per servizi come Uber, di requisiti di idoneità del guidatore e del veicolo: assicurazione per responsabilità civile aggiuntiva, conducente con più di 21 anni e almeno 3 anni di guida, nessun provvedimento di sospensione della patente, riconduzione al regime del lavoro occasionale delle prestazioni dei conducenti non professionisti” ha concluso Dona.

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Giuseppe

Cosa protestano ancora i tassisti contro uber?? Abbassino le loro tariffe ed i consumatori non avrebbero motivo per affidarsi a tale servizio di trasporto alternativo. E’ ridicolo che le tariffe siano a tempo e non a chilometri percorsi. Nelle grandi città con il traffico attuale per percorrere 20 km a passò d uomo un consumatore arriva a pagare anche 40 euro! Una rapina! Proponiamo una protesta dei consumatori contro le tariffe dei tassisti!!!

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori