UNC: su multe Antitrust a Telecom e Wind istanze al Corecom

commenta  |   stampa  |  pdf

Secondo l’Unione Nazionale consumatori va rivisto il ddl concorrenza

Roma, 9 agosto 2016 – In relazione alla recenti multe comminate dall’Antitrust a Telecom e Wind, rispettivamente di 410.000 e 455.000 euro, per aver adottato pratiche commerciali scorrette in occasione della riduzione da 30 a 28 giorni del periodo di rinnovo delle offerte di telefonia mobile, l’Unione Nazionale Consumatori ha deciso di chiedere il risarcimento per i consumatori coinvolti.

“Per quei clienti che, non accettando le modifiche unilaterali del contratto, avevano avuto un aggravio economico, o con l’addebito in unica soluzione delle rate residue o con il pagamento di un corrispettivo per il recupero degli sconti, presenteremo istanze presso le competenti sede territoriali del Corecom per chiedere la restituzione di quanto indebitamente percepito dalle due compagnie telefoniche, oltre ad un indennizzo per il disagio subito” afferma Dino Cimaglia, responsabile Area legale dell’Unione Nazionale Consumatori.
“Abbiamo molto apprezzato la sentenza dell’Antitrust, ma vogliamo anche che i consumatori siano finalmente risarciti per il danno subito. Per questo abbiamo deciso di intraprendere queste azioni pilota” prosegue Cimaglia.
“Questa sentenza dell’Antitrust, infine, dimostra che il ddl concorrenza, appena approvato in Commissione industria al Senato, richiede profonde modifiche in materia di telefonia e portabilità. Ecco perché chiediamo che in Aula sia rivisto totalmente il capitolo sulle comunicazioni” conclude Cimaglia.

I consumatori che intendono presentare istanza al Corecom possono contattare l’UNC allo sportello telefonia@consumatori.it

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori