VIAGGI – Un ponte all’insegna del risparmio!

commenta  |   stampa  |  pdf

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Roma, 7 dicembre 2011 – “E’ tempo di crisi e di nuove ristrettezze figlie della manovra, ma alcuni italiani  approfitteranno comunque del Ponte dell’Immacolata per un breve week end di vacanza.” E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC), che prosegue: “chi parte generalmente preferisce mete vicine e sistemazioni più economiche come bed and breakfast e agriturismi, per risparmiare si prenota su Internet dove le offerte last minute sono un’opportunità, ma rappresentano anche un rischio di truffa e raggiri”.

“I viaggiatori fai da te, probabilmente, risparmieranno rispetto a chi si affida ad un’agenzia –afferma l’avvocato Dona- ma è utile seguire alcune semplici regole per evitare che qualche giorno di relax si trasformi in un vero e proprio incubo: è bene informarsi sul venditore prima di comprare on-line, cercando il nome della società sui motori di ricerca, nei siti, nei social network, chiedendo ad amici che hanno già fatto acquisti su quel sito, esaminando i commenti e le valutazioni lasciati da precedenti acquirenti; conviene sempre leggere bene le condizioni di vendita e le caratteristiche della vacanze; diffidare in ogni caso di prezzi eccessivamente bassi rispetto alla media del mercato, spesso indicatori di possibili raggiri”.

“Se si scelgono invece canali tradizionali come agenzie e tour operator -ricorda Massimiliano Dona- bisognerebbe verificare presso l’Assessorato al turismo della Regione che risultino iscritti negli elenchi regionali. Occhio inoltre a tutto ciò che si firma e all’eventuale previsione di costi supplementari: in ogni caso è buona regola conservare una copia del contratto, del catalogo e di tutti gli altri materiali forniti dall’agenzia”.

“In caso di difformità e disservizi –conclude l’avvocato- è importante documentare tutti i disagi tramite fotografie e filmati che saranno fondamentali per ottenere un risarcimento; il reclamo va formalizzato entro 10 giorni lavorativi dal rientro, con richiesta di rimborso a mezzo lettera raccomandata a.r. da indirizzare all’agenzia di viaggi, al tour operator e per conoscenza alla nostra Unione Consumatori”.

Ricordiamo che in caso di necessità si potrà richiedere la consulenza dei nostri esperti, sul nostro sito www.consumatori.it .

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori