WIND: ecco il momento di indennizzare i clienti

5 commenti  |   stampa  |  pdf

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Grazie all’intervento dell’Unione Nazionale Consumatori per i disservizi subiti dagli utenti Wind lo scorso 13 giugno, l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha convocato un tavolo di confronto tra l’azienda e le associazioni dei consumatori.

Roma, 23 giugno 2014 – “Confidiamo in un confronto costruttivo, nel quale la società sia animata da una concreta volontà di trovare la giusta soluzione per risarcire gli utenti dai disservizi subiti”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando la convocazione del tavolo di confronto da parte dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni per mercoledì 25 giugno.

“In quello che molti consumatori (ma probabilmente anche la stessa azienda) -afferma Dona (segui @massidona su Twitter)– ricorderanno come un venerdì nero per le comunicazioni, considerando che per ore milioni di utenti sono rimasti senza linea fissa e mobile, abbiamo raccolto numerose segnalazioni e aperto immediatamente un canale di dialogo con l’azienda, chiedendo anche la convocazione di un tavolo di confronto presso l’Autorità”.

“La serietà di un’azienda -conclude l’avvocato Dona- si vede proprio in questi momenti: dopo aver dedicato intere campagne pubblicitarie all’etica aziendale, questo è il momento della verità e ci auguriamo davvero di poter accertare da parte di Wind concreti segnali di rispetto della clientela, a cominciare da adeguati indennizzi per il disservizio subito”.

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Carla

Se non avessi avuto un amico con chiavetta Tim, il disservizio mi sarebbe costato 3 pernottamenti fuori casa e fastidi a non finire…….
Dovrebbero esserci forti penalità da parte delle Autorità competenti e le Ditte lavorerebbero meglio.
Sono molto ma molto sconcertata dalla ” faccia tosta ” con la quale la compagnia aerea EASY JET si fa pubblicità come Ditta puntuale ed affidabile: eravamo in 4 a Berlino in attesa di salire sul volo delle 18 della compagnia, dopo averci fatto ammassare in un locale( pronti per uscire e salire a bordo) piuttosto piccolo ,ci hanno fatto attendere fino alle 21 per dirci( in tedesco) che il volo era stato sospeso e mezzanotte per caricareci sul terzo o quarto bus , senza dare altre notizie, anzi l’impiegato allo sportello della EASY JET se ne è andato dicendo che sarebbe ritornato…….Nell’attesa , due coppie ci hanno detto che erano tre giorni che al mattino venivano portati in aeroporto e, alla sera riportati in hotel. Alristorante dell’hotel c’erano solo pochi avanzi che non sono serviti a calmare l’appetito…….
I nostri figli hanno prenotato dall’Italia un altro volo, alle tre di notte siamo saliti su un taxi e siamo andati in un aeroporto dalla parte opposta della città,alle quattro ha aperto l’ufficio della compagnia tedesca, hanno rintracciato le prenotazioni ed abbiamo potuto imbarcarci sul primo volo per l’Italia, dove siamo giunti distrutti…….( età da 50 a quasi 70 anni ). Con noi doveva imbarcarsi anche una scolaresca ,ci siamo chiesti più volte che fine avesse fatto….
La Easy Jet continua a farsi pubblicità per l’affidabilità e la puntualità………

Paola

ho provato e riprovato pensando ad un guasto …poi mi sono recata nel centro wind e son venuta a conoscenza del disservizio che era in atto…la cosa e’ durata fino alle 19.30 …molto delusa e amareggiata ..spero non si ripeta
a loro discrezione il risarcimento del disservizio….

rosa

Ma l’indennizzo a prescindere dall’invio di un fax?

Michele

Un apertura ottimale alla clientela affari e privata sarebbe auspicabile di assegnare un rimborso forfettario minimo di 15 euro per i privati e 100 euro per gli utenti affari. Da Unc Adelfia BA

elena

magari visto che io quel giorno non potevo telefonare ne collegarmi al pc fino alle 21.00

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori