Aumenti non previsti

4 commenti  |   stampa  |  pdf

I gestori possono aumentare le tariffe telefoniche previste nel contratto?

Il gestore può cambiare piano tariffario dandone comunicazione preventiva (almeno 30 giorni) al consumatore, il quale potrà accettare (il silenzio equivale all’accettazione) o recedere senza spese. Se non hanno fatto tale comunicazione, si potrà contestare l’aumento tramite lettera di messa in mora.

(Dino Cimaglia)

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!
Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori