Pubblicità online

commenta  |   stampa  |  pdf

Navigando in molti siti web ho notato che sono pieni di pubblicità, alcune anche fuorvianti, nel senso che sono difficilmente distinguibili dal testo del sito e inducono a cliccare su di esse anziché sui pulsanti del sito stesso. Ciò succede, ad esempio, quando si vuole “scaricare” un programma gratuito. Si può fare qualcosa?

Quello della pubblicità online è effettivamente un problema serio che è esploso di recente. Proprio per questo l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) intende regolamentarlo, e a questo scopo ha avviato una Indagine conoscitiva sul settore dei servizi Internet e sulla pubblicità on line (fino al 1° luglio prossimo). Collegandosi al sito www.agcom.it è possibile, dalla home page, accedere  a un modulo, nel quale esprimere le proprie osservazioni su un’ampia gamma di aspetti legati alla navigazione  Internet, quali: apparecchiature di accesso al web fisse e in mobilità; sistemi operativi e browser; motori di ricerca e  social network; servizi di informazione sul web; nuove fonti di informazione; piattaforme di distribuzione e di pagamento; rilevazione delle audience sul web; piattaforme di intermediazione pubblicitaria on line; altre forme di raccolta pubblicitaria on line; fattori di contesto: alfabetizzazione informatica, regime di tassazione, ecc.

(Dino Cimaglia)

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci
Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori