Vademecum sulle rotture termiche

commenta  |   stampa  |  pdf

954 (Sdc – feb. 2015) – Assovetro, l’Associazione Nazionale dei Produttori di vetro, nel 2013 ha perfezionato il Vademecum Sollecitazione di natura termica nel vetro – Indicazioni operative per le applicazioni in edilizia sulle rotture delle lastre di vetro inserite nei serramenti, con la finalità di fornire un pratico strumento informativo, anche al consumatore finale, circa le condizioni ed i comportamenti critici che potrebbero causare un aumento eccessivo del carico termico sulla lastra fino alla manifestazione della rottura.

Frutto di un approfondito lavoro di analisi e di valutazioni, questo utile Vademecum fornisce ai vari operatori interessati (progettista, serramentista, vetraio e utente finale) pratiche indicazioni per prevenire rotture di lastre di vetro sollecitate termicamente in conseguenza prevalentemente di forti irraggiamenti solari e di differenti azioni termiche sulla stessa lastra.

L’articolato lavoro ha fatto tesoro anche delle conoscenze e delle competenze degli specialisti della Stazione Sperimentale del Vetro, i quali con le loro esperienze sul campo hanno potuto caratterizzare con maggiore puntualità i vari fenomeni.

schema-rottura esempio-rottura

Il Vademecum, in relazione al tipo di prodotto in esame (lastra monolitica, vetrata isolante, ecc.) e al tipo di lavorazione (trattamento termico, rivestimento con coating, trattamenti superficiali), fornisce indicazioni operative sul migliore comportamento da attuare sia in fase di dimensionamento del vetro, sia durante la sua movimentazione finanche alla sua installazione. Tale monografia vuole rappresentare un riferimento concreto e di facile utilizzazione nelle scelte e nelle applicazioni operative, fornendo anche all’utente informazioni puntuali per la manutenzione e la pulizia del prodotto vetrario.

Sono infatti chiariti tutti quei comportamenti che potrebbero introdurre carichi termici eccessivi sui vetri, fornendo le precauzioni che l’utente può attuare per evitare l’incremento di tali sollecitazioni.

I comportamenti da evitare durante tutto il ciclo di vita del prodotto vetrario e le principali cause di potenziali termici sulle lastre sono:

– l’applicazione sul vetro di coloranti, collanti o adesivi;

– l’applicazione sul vetro di film di rivestimento;

– la proiezione di ombreggiamenti parziali e temporanei, determinati da pensiline esterne, piante antistanti, ecc.;

– l’accumulo di calore sul vetro dovuto ad oscuranti interni, quali tendaggi pesanti, scuri o riflettenti: se non si garantisce una ventilazione adeguata e una sufficiente distanza dal vetro, l’irraggiamento solare potrebbe generare sollecitazioni termiche tali da provocare la rottura del vetro;

– i differenziali termici a causa di condizionatori, corpi scaldanti, illuminanti o arredi imbottiti collocati a ridosso del vetro, quali radiatori, fissi o mobili, o altri sistemi riscaldanti o raffreddanti, nonché mobili imbottiti o oggetti di colore scuro, come cuscini o vasellame posizionati troppo vicini al vetro.

Anche la pulizia del vetro può essere un’operazione critica, e va pertanto eseguita evitando l’utilizzo di acqua eccessivamente calda (o eccessivamente fredda d’estate) e l’uso di vapore ad alta pressione per un tempo prolungato su di una zona circoscritta della lastra.

Con questo Vademecum Assovetro ha quindi voluto rispondere con puntualità alle numerose problematiche inerenti alle sollecitazioni termiche, a vantaggio del consumatore e di tutti gli operatori della filiera, premiando la crescente attenzione verso la qualità e la durabilità delle prestazioni dei prodotti vetrari installati nella sua abitazione.

Una copia cartacea del Vademecum può essere richiesta scrivendo ad assovetro@assovetro.it

Autore: Assovetro
Data: 25 febbraio 2015

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori