Cosmetici a prova di contraffazione con SEiD

commenta  |   stampa  |  pdf

973 (Sdc – mar. 2015) – Riuscire a riconoscere grazie ad un’applicazione sul telefonino se il prodotto che stiamo acquistando è originale e avere accesso ad una serie di informazioni aggiuntive a portata di clic: il sistema SEiD (http://www.se-id.com) permette tutto ciò, grazie ad una tecnologia innovativa, semplice ed economica, applicabile a tutti i prodotti sul mercato sopratutto quelli a rischio contraffazione.

Lo scorso week end, nell’ambito del Cosmoprof Worldwide Bologna, Francesca Rizzo, amministratore delegato della start-up, ha presentato il sistema nel corso del seminario “L’innovazione tecnologica come soluzione per l’anticontraffazione, la tracciabilità e la digitalizzazione dei prodotti cosmetici”. Oltre alla Rizzo sono intervenuti: il Segretario generale dell’Unc Massimiliano Dona e Luca Nava, Vice Direttore Generale Cosmetica Italia (Associazione Nazionale Imprese Cosmetiche).

“Negli ultimi anni -afferma Francesca Rizzo- nonostante la crisi, il mercato della cosmesi si è confermato in crescita, ma d’altra parte si è registrato anche un aumento della falsificazione con gravi danni per le imprese dei marchi contraffatti e notevoli rischi per i consumatori. Anche se la normativa sui cosmetici prevede che le confezioni e i prodotti commercializzati sul territorio nazionale, presentino chiaramente una serie di indicazioni (gli ingredienti, la provenienza, il lotto di fabbricazione, la funzione del prodotto, la durata, ecc…), spesso ciò non basta per guidare il consumatore nella sua scelta.  L’etichetta SEiD mira proprio a fornire a chi acquista un cosmetico tutte le informazioni di cui ha bisogno, in qualsiasi momento e senza costi aggiuntivi, fugando qualsiasi dubbio sulla provenienza e l’autenticità del prodotto”.

Il sistema SEiD funziona attraverso l’attribuzione di due codici: il primo, visibile e consultabile da chiunque, dà le prime dirette informazioni e garantisce la tracciabilità del prodotto; il secondo, nascosto interrogabile dopo l’acquisto, protegge  il consumatore dalla contraffazione e dal riciclaggio (essendo univoco e non ripetibile) e può servire per dare ulteriori informazioni sul post vendita e il marketing. Il tutto grazie ad un app di decodifica dei i qr code o l’app ufficiale SEiD.

“Applicare la nostra tecnologia al campo della cosmesi -aggiunge Francesca Rizzo- sarà molto utile anche per le aziende che avranno così un canale privilegiato di comunicazione con i clienti, riscontri in tempo reale dell’andamento delle vendite in tutto il mondo e la possibilità di gestire facilmente messaggi promozionali e campagne pubblicitarie, anche su target selezionati”.

Autore: SEiD
Data: 25 marzo 2015

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori