L’angolo del notaio… Eredità

3 commenti  |   stampa  |  pdf

1148 (Sdc – dic. 2015) – La rubrica per rispondere alle domande di consumatori su compravendite, successioni, etc. La domanda di oggi è…Convivo con una persona (divorziato con 3 figli dalla prima moglie) da 8 anni e fra qualche mese avremmo un figlio. Siccome ha debiti con L’Agenzia delle entrate e Inps, in caso di sua morte a chi spettano i suoi debiti (cioè possono andare intorno alle mie proprietà o no?) e abbiamo diritto di eredità con mio figlio in caso ci fosse?

Gli eredi del convivente della signora sono i figli del precedente matrimonio e il figlio che nascerà, se sarà riconosciuto, come figlio naturale. La signora se non contrarrà matrimonio con il suo convivente non è tra gli eredi previsti dalla legge,a meno che non sia nominata erede con un testamento. Metto in evidenza che gli eredi sono obbligati a pagare i debiti del defunto.

Autore: Associazione Sindacale Notai del Lazio
Data: 9 dicembre 2015

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Nadia

Allora non bisognerebbe accettare l’eredita con beneficio d’inventario?

Paola funzionario INPS

Preciso che gli eredi sono tutti i figli nati compresi quelli fuori dal matrimonio. La legge 219 del 2012 equipara questi ai figli nati da matrimonio stabilendo una definitiva equità del l’appellativo figli per tutti. Circa l’obbligo di pagare i debiti è necessario aggiungere che gli eredi sono tenuti al pagamento solo se accettano l’eredità, inoltre per i minori l’accettazione viene effettuata con beneficio d’inventaruo. Pertanto il giudice tutelare dei minori obbliga a fare un inventario dei debiti e dei crediti per valutare la convenienza economica, per il minore, ad accettare l’eredità.

Riccardi

Credo che sia possibile rinunciare ad una eredità e quindi liberarsi di eventuali debiti del defunto. Non è così?

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori