L’esperto risponde su… garanzia post-vendita

3 commenti  |   stampa  |  pdf

877 (Sdc – nov. 2014) – I nostri esperti rispondono alle domande più frequenti dei consumatori. La domanda di oggi è: ho acquistato un fornetto elettrico, ma ha smesso di funzionare dopo soli 3 mesi. Che posso fare?

La prima cosa importante da fare è tornare presso il venditore entro 2 mesi dalla scoperta del difetto, portando lo scontrino perché quello è la prova della garanzia. Se proprio l’abbiamo smarrito potrà essere utile dimostrare al venditore la data dell’acquisto grazie al cedolino della carta di credito.

Il venditore è tenuto a riparare il bene o a sostituirlo. Questo è molto importante perché spesso quando ci rechiamo sul punto vendita il venditore prova a raccontarci che dovremmo in realtà andare dall’assistenza della casa produttrice del prodotto, ma non è così. E’ il venditore che è tenuto a riparare o a sostituire (entro 2 anni dall’acquisto) il bene; in qualche caso potremmo arrivare a ottenere la riduzione del prezzo, cioè che ci ridia indietro una parte dei nostri soldi o persino la risoluzione del contratto. Restituiamo il bene e avremo indietro il nostro denaro.

Autore: Unione Nazionale Consumatori
Data: 5 novembre 2014

Per scoprire tutte le faq, clicca qui

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Massimiliano

E’ una vergogna come in Italia non mi sia mai capitato che un venditore dica la verità sui diritti del consumatore:tante e troppe le leggi,e una buona parte sconosciute ai piu’,e inoltre ti dicono che la legge non ammette ignoranza.
E tutto cio’ é controproducente per il commercio stesso.Bisognerebbe poter denunciare e punire il venditore che racconta menzogne.
Provo sempre piu’ rabbia verso il mio Paese.
Da un italiano che vive contento all’estero

max

in realtà non è proprio così, forse sulla carta, ma nei fatti nessuno riesce ad ottenere quello che lei sta affermando in questa fantomatica risposta. La legge dice che la garanzia è rilasciata dalla casa produttrice, e il negoziante è un intermediario tra cliente e produttore. Dunque l’assistenza è non chi vi ha venduto l’articolo ma la casa produttrice. Esempio: lavatrice indesit acquistata a Unieur , nella garanzia c’e’ il numero indesit, ti richiedono lo scontrino e l’assistenza la danno loro. ma che vuo dire quella risposta che leggo qui? mha,..

Unione Nazionale Consumatori
Unione Nazionale Consumatori

Nell’articolo 130 del Codice del consumo si legge: “Il venditore e’ responsabile nei confronti del consumatore per qualsiasi difetto di conformita’ esistente al momento della consegna del bene.”
Potrà trovare certamente utile questo link, a tal proposito:
http://www.codicedelconsumo.it/p4.html

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori