L’esperto risponde su… Riscaldamento

commenta  |   stampa  |  pdf

848 (Sdc – ott. 2014) – I nostri esperti rispondono alle domande più frequenti dei consumatori. La domanda di oggi è: quali sono le caratteristiche delle caldaie a condensazione? E’ conveniente sostituire le tradizionali caldaie a gas con quelle a condensazione?

Le caldaie a condensazione sono presenti sul mercato europeo già dagli anni ’90. Esse rappresentano una delle soluzioni più interessanti per riscaldare le abitazioni e per produrre acqua calda sanitaria. Rispetto alle caldaie a gas tradizionali, la tecnologia a condensazione permette di raggiungere rendimenti molto più elevati, poiché recupera il calore contenuto nei fumi di scarico. Ciò permette di ottenere rendimenti di combustione del gas superiori al 100%, a differenza dei rendimenti delle comuni caldaie, che nel migliore dei casi non superano il 90%. Dal punto di vista estetico, dell’ingombro e della rumorosità, le caldaie a condensazione non sono differenti da quelle tradizionali.

Le caldaie a condensazione permettono di conseguire risparmi energetici ancora maggiori, quando sono abbinate a sistemi di riscaldamento a bassa temperatura (es.: riscaldamento a pavimento) che sono caratterizzati da temperature dell’acqua calda in mandata di circa 40°C. Sempre per avere la migliore efficienza, insieme all’installazione delle caldaie a condensazione, va fatta una efficiente termoregolazione dell’impianto di riscaldamento.

La maggiore efficienza delle caldaie a condensazione si traduce in minori consumi di gas e minori costi in bolletta. Infatti, oltre a significative diminuzioni delle emissioni di CO2, l’adozione di questa tecnologia consente di ridurre la spesa per il riscaldamento e l’acqua calda sanitaria fino al 30%. La convenienza è in realtà maggiore, perché a tutt’oggi l’installazione di caldaie a condensazione in sostituzione di caldaie tradizionali rientra nei casi di applicazione della detrazione fiscale del 55% della spesa sostenuta.

Autore: Pieraldo Isolani
Data: 1 ottobre 2014

Per scoprire tutte le faq, clicca qui

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori