Niente tristezza a Natale!

1 commento  |   stampa  |  pdf

915 (Sdc – dic. 2014) – Le festività, che per molti sono sinonimo di allegria e felicità, per alcuni possono diventare un incubo a cui è difficile sottrarsi. Alcune persone, infatti, durante le festività sono soggette a tristezza, cattivo umore e ad una lieve depressione. Gli esperti la chiamano “Christmas Blues”, che significa appunto “depressione natalizia”.

E’ un problema transitorio dell’umore che solitamente inizia a manifestarsi qualche giorno prima del Natale, si attenua verso l’Epifania e scompare una volta terminato questo periodo. Ma perché questo malessere si affaccia proprio nel momento in cui la maggior parte delle persone è felice e contenta? Molto spesso ciò è dovuto all’eccessivo carico di obblighi, doveri e impegni cui si è tenuti durante questo periodo. Inoltre, non va sottovalutato il cambiamento della routine. Corse nei negozi in pausa pranzo e cene senza fine possono essere determinanti, insieme al pensiero che si sta spendendo troppo rispetto a ciò che si era preventivato. Non va, infine, sottovalutato il fatto che l’anno sta per terminare e quindi si affacciano rimorsi e rimpianti per le aspettative non realizzate.

Ecco quindi alcuni utili consigli:

    • non investite le festività di eccessiva importanza, pensate al Natale come a una festa normale ed un’occasione come un’altra per stare insieme a persone a cui tenete;
    • non formulate propositi di grandi cambiamenti di vita legati a questa festività;
    • evitate di andare a troppi ricevimenti, pranzi, brindisi e scegliete solo quelli a cui vi fa piacere presenziare;
    • dedicatevi personalmente all’impacchettamento dei regali che avete già fatto, il lavoro manuale vi rilasserà e potrete dare sfogo alla vostra creatività.

Autore: Eleonora Iacobelli
Data: 17 dicembre 2014

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Gerardo Nazzaro

In questo periodo la tristezza per molti la manda il fisco nelle case di molte persone, c’è bisogno di mandare raccomandate con richieste di tasse con interessi pazzeschi e con intimazioni.Per evitare di rovinare le feste di Natale a tante persone, potrebbero mandarle dopo le feste. Auguri e BUON NATALE A TUTTI.

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori